.Nisargadatta Maharaj. La meraviglia è l'alba della sapienza

L’appercezione in cui tutto sorge, è questa la realtà. Un’appercezione pura e chiara, quella che chiamano l’occhio di Dio.Karl Renz

« La persona non- risvegliata vive nel suo mondo, la persona risvegliata vive nel mondo. » Andrew Cohen

Finché immagino "come dovrei essere", continuerò ad essere quello che sono ora.U.G.Krishnamurti

"Non troverai mai la verità se non sei disposto ad accettare anche ciò che non ti aspetti." Eraclito

Chi è pronto a dar via le proprie libertà fondamentali per comprarsi briciole di temporanea sicurezza non merita né la libertà né la sicurezzaBenjamin Franklin

In televisione non c'è la pubblicità, il mezzo televisivo è "solo" pubblicità.Dioniso 777


Upton Sinclair, “è difficile far capire qualcosa ad un uomo quando il suo stipendio dipende dal suo non capire”.


sabato 30 giugno 2012

La bufala dell"aids


Ho sempre stimato moltissimo Osho,nel mio caso stimare qualcuno,è anche cercare di vedere dove alcune visioni siano dissonanti.
Sono stato alcune volte in comuni di Osho,una volta in particolare,per questa loro ossessione sull"aids,fui trattato come un cane randagio con rabbia,non avevo con me il semplice certificato che denotava che non avevo l"aids.
Osho sull"Aids  a detto tante inesattezze,non so perchè,un illuminato che mette in guardia su un semplice virus,INVENTATO,mi fa comprendere che l"Infinito Dio il Tutto l"Uno,il MISTERO,mai si potra totalmente ILLUMINARE.Dio è il BUIO,noi esseri umani possiamo esplorare,soltanto immensi settori,ma il Tutto ,è aldila della nostra portata.

venerdì 29 giugno 2012

L"ego un bastone che dirige un cieco

Illuminazione è RISCOPRIRE la nostra lampada interiore.
Cosa la teneva spenta?
I pensieri,l"ego,l"ombra, l"inconscio,queste false entita,che c"impedivano di Osservare la nuda realta.
Una volta riaccesa la lampada,(come riaccenderla ne riparlerò)la vita diventa soltanto una continua scoperta.E una continua voglia di riaccendere altre lampade.
L"infinito non finira mai di stupirci.
L"ego al contrario ci portava in continuazione sulle stesse vie,si era ciechi,ma il bastone dell"ego ci faceva sentire parzialmente sicuri.
Illuminazione altro non è che espansione della visiOne,si vede un mOndO più vasto,l"OcchiO non è più distratto da pensieri particolari,allora VEDE.
VEDERE é MERAVIGLIOSO

A voi questo spettacolare video,la vita con le sue diversita uno spettacolo indescrivibile

mercoledì 27 giugno 2012

Beato chi riconosce il vero matto


Il mondo è pieno
di maschere e corazze
chi le porta
dirige il mondo
ma è impedito
nel movimento,
il corpo non mente
chi non sa danzare
è il vero matto,
la pazzia
è scissione
non integrita
chi non sa ballare
non si sa abbandonare
è il vero matto.
Ma puo rinsavire
la danza la gioia l"amore
 può sciogliere tutti i blocchi.

martedì 26 giugno 2012

La vita è un sogno

Nelle nostre vite nulla veramente cambia, nulla accade. Non c'è niente in questo universo, tutto è fondato sul principio delle vibrazioni.Quando un ventilatore elettrico o l'elica di un aereo girano abbastanza velocemente, sembrano solidi. Questa è la spiegazione di questo mondo: la terra, questo corpo, questa sedia, questo intero mondo, sono solo vibrazioni. Non c'è tempo, non c'è spazio, non c'è niente: è tutto illusorio. E anche la nostra mente, quando pensiamoqualcosa, vibra: è sempre, comunque, una vibrazione. La gente oggi è molto agitata, è una vita così nervosa, così tesa; e penso che, soprattutto per questo fatto, il mondo dovrà attraversare un periodo di prove. C'è qualcosa nella natura dell'uomo che dice: "Tutto questo non mi piace", ma non sa come cambiarlo. Se sei su un carro che sta scendendo da un colle sempre più velocemente, all'inizio puoi ancora saltare giù; ma quando ormai sta andando veloce, come fai a scendere? Puoi farti ancora più male scendendo! Quindi devi proseguire fino alla fine della discesa, finché, forse, il colle diventerà pianura. Ma la vita spesso non va così!

lunedì 25 giugno 2012

Paracelso

Paracelso: “Le cose più importanti le ho imparate non dai baroni universitari, ma da zingari, vagabondi, puttane, barbieri e boia!”

La Verità non è né bene, né male,
La Verità non è né odio, né amore,
La Verità non è né il puro, né l’impuro,
La Verità non è né sacra, né profana,
La Verità non è né semplice, né complessa,
La Verità non è né Paradiso, né Inferno,
La Verità non è né morale, né immorale,
La Verità non è né di Dio, né del Diavolo,
La Verità non è né virtù, né vizio,
La Verità non è né nascita, né morte,
La Verità non è nella religione, né fuori dalla religione,
La Verità è come l’acqua, che vaga e non ha dove posi,
Poiché la Verità è la Vita!

Comprendi una cacata è comprenderai l"intero universo

Oggi stavo osservando le caprette,godo immensamente nell"osservarle ed acchiapparle,aime piangono come bambini,ma mi piace da morire tenerle in braccio.Le ho liberate ed ho continuato a guardarle,la madre istantaneamente senza nessuno sforzo ,mi osservava e cacava,una cinquantina di piccoli chiamiamolo cachetti.Be non ci crederete,mi si è accesa una lampadina,sono arrivato all"inizio dell"universo,il tutto per una semplice cacata.Saro breve,perchè è meglio che ognuno di voi mediti APPROFNDITAMENTE SULLA CACATA,vi portera lontanissimo.

La cacata non è per nulla pubblicizzata,anzi guai parlarne,ma nella CACATA ,vi è IL SEGRETO PIU PROFONDO DELLA VITA.
Dico questo perchè,so che chiunque è un CONDUTTORE,siamo uno spazio vuoto,l"energia universale in tutte le sue componenti,,,cibi,sensazioni,visioni,odori ,musiche,ecc ecc,ci PENETRANO INTERIORMENTE.
Bene,per stare piu che bene essere gioiosi,non bisogna altro che essere totalmente aperti a QUESTO FLUSSO.
Che C"entra la cagata????Il cibo lo trasformiamo in oro prezioso per le piante,ma anche tutte le altre sensazioni  che CAPTIAMO VENGONO TRASFORMATE E DIGERITE DA NOI.Una Composizione di MOZART,si basa sul principio della cacata,la musica la sua passione,SOPRATTUTTO LA SUA APERTURA,permette all"artista DIGERIRE,e perciò CREARE.Ma questo suo creare dipende appunto ,DAL NON ESSERE STITICO,cioè dall"essere TOTALMENTE NATURALE,come la cacata della capra,NEMMENO SI ACCORGEVA CHE CACAVA,,ahahah
Più si è NATURALI,nel proprio SENTIRE,cioè totalmente APERTI VERSO IL MONDO,PERCIO SENZA EGO,perchè l"EGO è OCCLUSIONE INTASAMENTO,non si PENETRATI ,perchè l"EGO é PENSIERO,le nostre percezioni sono OSCURATE DAL NOSTRO PENSARE INCESSANTEMENTE.LA nostra energia,non è COLLEGATE AL TUTTO ,ma bensi al NOSTRO PASSATO,non fluisce l"energia che poi viene DIGERITA CACATA ,
ma al contrario si è STITICI,non si riesce ad essere nel flusso,le nostre cacate le nostre creazioni,SONO FORZATE,solo perchè tutto il SISTEMA PREDOMINANTE CI HA ABITUATO INESORABILMENTE SOLO A PRENDERE,NON HA DARE,una cacata è un dare,ma soprattutto è liberazione.
Chi non ha imparato,questa fondamentale legge della vita,cioè che se non DAI,non cachi,SOFFRI,soltanto perchè chiunque non è che un CANALE DELL"ESISTENZA,che trasforma quello che assorbe,l"EGO è IL TUMORE ,che OSTACOLA IL FLUSSO,,,aime vedo tanti STITICI,funzioni sei naturale,SOLO SE SEI TE STESSO,NESSUNO AL MONDO PUO DIRTI COSA VERAMENTE AMI;e PERCIò DIGERIRE PIACEVOLMENTE.
Il sistema predominante ha accentuato la STITICHEZZA,c"imparano solo a prendere,vedi pubblicita,ma ricordiamoci noi non possiamo prendere solo,pena quell"OCCLUTAMENTO DEL CANALE,CHE PORTA TERRIBILI SOFFERENZE.La sofferenza odierna se uno la approfondisce,parlo solo dei paesi ricchi, dipende da questa legge,nei paesi poveri da ben altro.

domenica 24 giugno 2012

Creiamo la nostra vita


I miei dubbi sono svaniti
ho questa incrollabile certezza
ognuno si crea il suo destino.
Possiamo di tutto
ma possiamo anche crearci
degli invalicabili limiti.
Il viaggiare mi ha fatto comprendere
lo scopo delle societa umane,
CREARE INVALICABILI LIMITI:
Creare prigioni sempre piu belle
e lo scopo dell"occidente
ed ora di quasi tutto il mondo.
Tutto il consumismo altro non è
che l"abbellimento della prigione.
Meno si ha
e piu si è ricchi
perche tutto quello che possiedi
non puo che possederti.
Il possesso è un sottile filo
che t"imprigiona
lasciandoti molto spazio,
ma senza questo filo
la felicita è una condizione naturale.
La propria creativita è l"unico possesso
che non t"imprigiona
ma solo se si è saggi abbastanza
da comprendere che anche la creativita
è un filo sottile
ancora piu sottile del possesso,
ogni tanto va tagliato
per permettere nuovi germogli
nuova creativita.
Lo spazio vitale è sconfinato
non puo essere ristretto
da sapienze limitate
la creativita
deve essere sempre nuova,
il vecchio imprigiona
perche morto
e non si espande
nell"infinito universo.
Io non sono niente
perche sono qualunque cosa
ESSERE é UNA PRIGIONE:

  Koh kong  Bridge Cambogia 05 02 2007
 

sabato 23 giugno 2012

Male non fare,paura non avere

Quando un  mio amico  ha fatto un post su questa semplice frase,,Male non fare,,,paura non avere,,Adolf Hitler,,,chissa perchè mi si sono accese tutte le lampadine,sono andato in tilt,questa non era una semplice frase,ma c"era  da scriverci un libro.
Intanto associarla ad Hitler compresi che era giusto ed ingiusto,,questo era un VECCHISSIMO proverbio popolare,percio antecedente ad Hitler,se poi costui se ne impossessato,dimostra soltanto che Hitler,non era proprio un coglione.
Analizziamo questa frase,Scavando si arriva lontanissimo,vengono alla luce cose che le persone superficiali nemmeno sognano.
Intanto la frase sarebbe piu corretta cosi,,Paura non avere,,Male non fare,,ma suona meglio in quell"altro modo ,ma la mia intuizione mi dice,che se non abbandoni prima la paura,per chiunque è impossibile prima non  fare del male.Infatti la migliore difesa è l"attacco,ma chi attacca,chi è INSICURO
Paura non avere,una macchina non avere,incredibile vero,la PAURA é UN NOSTRO POSSESSO,la possediamo è nostra,un nostro avere,bisogna essere proprio coglioni per avere tali possessi.Ma attenzione se si scava in profondita,si comprende quest"altra verita,forse anche questa proverbio popolare,,Non possiamo possedere nulla , ma soltanto creare.
Questo è più difficile da digerire,in un mondo dove tutti vogliono possedere qualcosa,ma ecco un altro proverbietto,,quello che possiedi non puo che possederti.La paura infatti ci possiede,e non soltanto lei.
Incosciamente il verbo Avere,mi ha dato sempre problemi,a scuola ho imparato soltanto  ,are ere ire l"H,va a dormire,ma non sempre è cosi,sono un ESSERE,non capisco un cazzo dell"AVERE,,ahahah.
Insomma siamo noi con la nostra voglia di possesso,a possedere la paura.ma perchè ci piace tanto possedere???Perchè non SIAMO.Bel termine questo,sembra dire SI all"AMORE,ma l"amore è forse un possesso,no è ben altro.
Noi Siamo,quando il possedere non ha più importanza,perchè abbiamo compreso,questo bel proverbietto,,,Quel che possiedi non puo che possederti.E cosa SIAMO?Sei la LIBERTA dal possesso,utilizzi si le cose,ma non le possiedi,perchè altrimenti ne sarai posseduto.
Chi è posseduto ,è sempre uno SCHIAVO.Finche POSSIEDI sei uno schiavo,possedere e schiavitu,non solo la paura ti fa schiavo,ma anche l"amore se pensi di possederlo.
Paura non avere,chi HA,percio è schiavo,chi non a (QUI NON SO SE CI VA L"H,ahahah) è libero.

MALE NON FARE,,,una volta che si è liberi,che succede?Non possiamo possedere nulla solamente creare.Ma attenzione CREARE significa FARE,e nel FARE tutto è POSSIBILE.Far soffrire è male ,ma è anche fare,è anche creare.Se fai soffrire,non crei DISTRUGGI,se distruggi sarai DISTRUTTO,la vita è uno specchio e riflette i tuoi stati interiori.Se crei creerai sempre di più.

Concludendo,(bruttissimo termine questo),Paura non avere,è la fioritura dell"ESSERE,Male non fare è la fioritura della CREATIVITA,seguira BEATITUDINE GIOIA,,ahahahah


Nessuno puo possedere certe meraviglie
il tuo essere però ne è strapieno

giovedì 21 giugno 2012

David Icke alle Hawaii


Mangiare cibo biologici, meditare, detossificarsi, pulirsi il colon, parlare o meno di amore in sè stessi non vi rendono consapevoli oltre la mente-corpo. Ho incontrato molte persone che fanno tutte queste cose e sono tuttavia mattoni addormentati, anche se dorati. Invece ho incontrato bevitori accaniti, fumatori accaniti, bestemmianti rappers newyorkesi che “hanno capito”.
La coscienza è ben oltre ciò che mangiamo e beviamo, ben oltre un cerchio di meditazione. E’ la consapevolezza piu’ grande con la quale possiamo collegarci e permetterle di aprirci a rivelazioni interiori oltre la mente programmata.

Uno che fuma una sigaretta dietro l’altra puo’ farlo tanto quanto un purificato newager
Uno stile di vita piu’ sano può essere meglio, naturalmente, ed è cosi che cerco di vivere il piu’ possibile, ma questo non mi rende consapevole. Mi rende piu’ sano.

Quale è il livello del nostro rifiuto di cio’ che non vogliamo affrontare, è una piu’ ampia definizione della consapevolezza, perchè la negazione, il rifiuto, non è una espressione della coscienza. E’ una espressione della mente”.

 
 Qui   l"intero post.

Dall"Ashtavakra Gita


Siedo nella mia stessa radianza,e non ho paura.Camminare ,sognare,dormire,che sono mai per me?Che dire poi di ciò che è lontano e vicino,interiore o esteriore,grosso o sottile?Io siedo nel mio stesso splendore.

martedì 19 giugno 2012

Mi sento molto cinese

Il succo di questo bellissimo scritto si puo riassumere cosi,,,LASCIARE CHE L"ALTRO DECIDA DELLA SALUTE DEL NOSTRO CORPO é MOLTO PERICOLOSO.Percio diventare sensibilissimi,  comprendere i messaggi del corpo.La malattia,è solo un campanello d"allarme,per portarci verso la saggezza.

Liao yi Lin

Il tempio del corpo, la porta dell’anima

3ème Millénaire n.89 – Traduzione della dr.ssa Luciana Scalabrini [199]

3m. Per l’occidente l’essere umano, come gli animali e le piante, sono visti in modo riduzionista come aggregati di cellule animate da un’energia bioelettrica o biochimica. Se si è malati, la medicina occidentale, per esempio, non tratterà che la parte malata senza occuparsi del resto. Questa visone porta a considerare che tutto si equivale, che la cellula animale ha lo stesso valore di una cellula umana, poiché la biologia e la genetica mescolano allegramente nelle loro provette i regni e le specie. La medicina moderna prospetta per esempio di mettere un pezzo di cuore di maiale in un corpo umano, essendo il maiale uno degli animali più compatibili biologicamente con l’uomo. Insomma, che differenza di visione tra oriente e occidente quanto agli effetti della scienza?

Balsekar, grande saggio,un ex banchiere,la vita è proprio miracolosa

V: Cosa succede con la comprensione? Senso di pace? Contentezza? C’è
qualche cambiamento?
R: Cosa vuole un essere umano tutto il tempo? Felicità. Non è così? Quello
che l’essere umano cerca di perseguire, che se ne renda conto o no, è la
felicità. Sicché quello che dovete fare è scoprire – Cosa è la felicità?
La felicità non è provare piacere costantemente.
Questo è un punto importante. Perché? Perché la dualità è la nozione base
del vivere quotidiano. Quindi, non potete provare piacere tutto il tempo.
Accettare questo fatto vuol dire felicità. Non accettarlo e volere una
particolare cosa, o non volere una cosa particolare, vuole dire infelicità.
Accettare qualsiasi cosa – è la felicità finale. Per questo dico: lascia che la vita
scorra.
Nessuno ha il controllo su qualsiasi cosa accade.
Perciò, qualunque cosa succede, lascia che accada. Perché? Perché la dualità
è la base della vita quotidiana. Sempre dualità - positiva, negativa. Tutto
positivo continuamente? No! Tutto sempre Negativo? No!

lunedì 18 giugno 2012

Finalmente ho trovato una donna illuminata.VIMALA THAKAR


Una ex discepola di Krisnamurti.
MERAVIGLIOSA
Un grazie sentito al canale you tube
Matresmatutae


La fiducia in se stessi
per quello che riguarda
la trasformazione psichica
è un requisito
assolutamente indispensabile

domenica 17 giugno 2012

Ovvieta


Quando vedo certi video,comprendo quanto gli esseri umani siano addormentati,si parla d"amore, questo video di un ovvieta e semplicita stratosferica,lo consiglio vivamente ,fa anche morire dal ridere.
Bene l"amore è radiante si diventa dei piccoli soli,non si puo che inondare di calore gioia,chi ti sta vicino.
Nel video non ne parla,cioé come diventare piccoli soli,be lo dico io,anche questo è di un ovvieta che piu ovvio non si può.
Basta essere immersi totalmente nel presente,respirazione profondissima,ci si carica di prana,e dall"ombelico ,dalla centrale nucleare ( ha tanti non piacerà questo termine,ma non trovo di meglio per ora)partirà la ridistribuzione.
La ridistribuzione è amore e Creativita,non si esplode,si dona con gentilezza,si crea con gentilezza,perchè si è talmente ricchi,ma se non impari a come ACCUMULARE ENERGIA,be lascia perdere l"amore ,non fa per te.
Per i più,l"amore altro non che un caricarsi a spese dell"altro,quando basterebbe delle semplici respirazioni,invece che delle guerre quotidiane,l"amore comune è io prendo questo a te,tu prendi queso da me,semplici baratti.
Perche non si comprendono queste ovvieta?
Perchè l"intelligenza,la creativita,è una naturale funzione,della carica del prana.Quando si è totalmente pieni di prana,non solo si dona,ma si è totalmente presenti,la mente non puo interferire è SPENTA .Non si hanno risposte precofenzionate imposte dalla societa,ma vedendo fondendosi con la realta,SPONTANEAMENTE VIENE LA RISPOSTA.Queste ovvieta non si vedono,perchè la mente,inculcataci dal sistema,ci rende ciechi di fronte alla vita.La mente è la causa principale,del perchè non ci si possa caricare di prana,la mente non è mai qui adesso,NON SI PUO PERCIO RESPIRARE PROFONDAMENTE.
DESIDERI e PAURE,queste sono le due fondamentali cose,che c"impediscono,la respirazione profonda.
La scuola,con il potenziamento della mente,è perfetta per renderci,non degli umani,ma bensi dei robot,con risposte installate.Un periodo ho lavorato in fabbrica,un giorno ho sostituito un robot,queste cose ,pensa un po me la dette il robot,,,ahahah

Istruzione o indottrinamento

Istruzione o Indottrinamento?
di David Icke

La 'istruzione' esiste allo scopo di programmare, indottrinare e inculcare un convincimento collettivo in una realtà che ben si addica alla struttura del potere. 

Si tratta di subordinazione, di mentalità del 'non posso', e del 'non puoi', perché è questo ciò che il sistema vuole che ciascuno esprima nel corso nel proprio viaggio verso la tomba o il crematorio. 

Ciò che noi chiamiamo 'istruzione' non apre la mente: la soffoca. Così come disse Albert Einstein, "l'unica cosa che interferisce con il mio apprendimento, è la mia istruzione." Egli disse anche che 'la istruzione è ciò che rimane dopo che si è dimenticato tutto quanto si è imparato a scuola.'

Perché i genitori sono orgogliosi nel vedere che i loro figli ricevono degli 'attestati di profitto' per aver detto al sistema esattamente quanto esso vuole sentirsi dire? Non sto dicendo che le persone non debbano perseguire la conoscenza ma - se qui stiamo parlando di libertà - dovremmo poterlo fare alle nostre condizioni, non a quelle del sistema. 

sabato 16 giugno 2012

Karlfriedied von Dürckheim La meravigliosa arte del gatto





da: "I Quaderni di Avallon", n. 23, 1990, 105-111

In questo Articolo il noto orientalista tedesco K. von Dürckheim porge al pubblico occidentale un estratto da un antico libro sulla Via della Spada dell'antica Scuola Ittôryû, fondata nel XVII secolo da ltô Ittôsai Kagehisa (156-1653); benché lo scritto sia anonimo, denunzia un'evidente ispirazione taoista e Zen, e può essere ritenuto frutto dell'insegnamento di uno dei primi Maestri della Scuola.
Traduzione di Marcella Morganti. [illustrazione di Claudio Parentela]


C'era una volta un Maestro di kendô chiamato Shoken.
Un grosso topo si era installato in casa sua, mettendogli tutto sottosopra; lo si vedeva scorrazzare tranquillamente addirittura in pieno giorno.

venerdì 15 giugno 2012

Hara,ombelico

Se qualcuno ti dice dove il tuo io,cosa rispondi?
Nella cultura occidentale i più risponderanno nella testa,anch"io per moltissimo tempo,ho avuto quest"impressione.
Ma da qualche anno mi sono spostato,come un giapponese nell"hara,la zona ombelicale.
L"ombelico è questa la mia radice,ora farò delle analogie ,tra piante ed esseri umani per intenderci meglio.
L"ombelico è la radice degli umani,è da li che possiamo succhiare energia vitale per la nostra crescita,sia fisica che spirituale.
Se guardate un bambino la sua respirazione,vedrete che è profondissima,da ciò deriva la sua altissima vitalita.
Per avere coraggio non sviluppare paure,è questa la sede dove bisogna radicarsi,per questo i giovani sono cosi incoscienti ,sono radicati li,non radicarsi produrra soltanto ,delle persone timorose della vita,tutta la nostra educazione odierna,ha proprio questo scopo,produrre dei cacasotto.
Cosi la televisione,puo permettersi di spaventare le persone parlando di sangue,chi ha PAURA,non ragiona,non vede è TELECOMANDATO.
Al contrario una persona profondamente radicata nell"ombelico,acquisisce potere come una pianta ha un sovrappiù,deve fiorire,non puo che fiorire,l"energia è talmente tanta,che la deve ridistribuire,è pieno di se.
La fioritura,è assolutamente individuale,come esistono milioni di fiori cosi esistono milioni di fioriture umane,c"è chi  dipinge,chi suona,chi scrive,chi fa ridere,chi fa progetti inventa,ecc ecc.La cosa importante è però che tutto NASCE DALLA PIU PROFONDA ESSENZA,dal nostro ESSERE,sempre UNICO ED ORIGINALE.Non si ascolta l"esterno ma la propria voce interiore,si è se stessi.Per essere se stessi,NON BISOGNA AVERE PAURE,ecco perchè dell"eccezionale importanza del centro dell"OMBELICO.
Quando sei nell"hara i pensieri non ci sono,sei naturalmente estatico,oppure sono un naturale fiorire,vedi qualcosa stando qui e ora,ed hai una naturale intuizione,vedi è rispondi alla problematica ,che è sotto i tuoi occhi.
Fondamentalmente Amare è come il fiorire,espandi fragranza intorno a te,ma come si sa non tutti i profumi,piacciono hai diversi nasi,chi è preso dal profumo,è estasiato,tanti passano e non sentono,forse hanno il raffreddore,o piace loro altri profumi,ma il fiore,non puo che fiorire,non importa chi lo annusa.
Questo è il vero significato dell"AMORE,dare perchè in fioritura,pieni di se ,di sovrappiu da donare,perciò non è importante AMARE QUALCOSA DI PARTICOLARE,si AMA il tutto,si DONA,perchè non se ne puo fare a meno.
Ma per fare ciò ripeto,controlla il tuo ombelico,se non sei li,non puoi amare,per amare le tue RADICI devono essere salde,PROFONDE,se non trovi l"acqua non fiorisci,e l"acqua è sempre in profondita,soprattutto nei momenti di secca.
Quando c"è abbondanza,è facile essere buoni donare,eppure esistono tantissime persone,con miliardi e miliardi,ma non in grado di donare,più che altro sfruttano,la loro vita non è stata facile,una continua lotta MENTALE,hanno perso le RADICI,sono perennemente nella testa,non vivono ,PENSANO,
Aime il mondo è pieno di gente,immersa nei pensieri,sognano non vivono,non fioriscono,sono come dei vasi,hanni bisogno di essere annaffiati,ma non vogliono acqua,bensi il sudore di schiavi inconsapevoli,schiavi per lo più ancorati al loro ombelico,per il loro lavoro,ma impossibilitati a fiorire,perchè telecomandati dal sistema.
Tutta la loro energia vitale,invece che per fiorire,viene utilizata per sopravvivere,un Thoreau per sopravvivere nel 1860 lavorava qualche ora al giorno,oggi quante ore dobbiamo lavorare e perchè?

Il motivo è unico,non vogliono farci fiorire.


Il topinambur,il mio fiore selvatico prediletto

giovedì 14 giugno 2012

Diffidare di chi parla d"amore

L"amore non è mai un pensiero
l"amore è donare
puo donare solo chi ha imparato
l"arte sublime
dell"accumulare
siamo pero limitati
non possiamo accumulare
piu di tanto
ed allora bisogna amare.
Chi E'
non puo che accumulare
e perciò donare
chi non E'
parla d"amore
ma non puo sapere cos"è.
Un fiore non sbocciato
non ha idea
di cosa sia il profumo
puo solo immaginare,
chi non ha conosciuto
l"estasi
puo solo sognare
per i più infatti la vita è un sogno,
solo l"estasi è reale.

Per un po di tempo parlero di HARA.Grazie a questo libro che ho tra le mani  .
Hara il centro vitale dell"uomo secondo lo Zen,di Karlfried Von Durkheim.
Se non si risveglia questo centro la mia esperienza mi dice,che non si puo che essere molto superficiali,da questo centro scaturisce l"amore,è la creativita,se non scaturisce da qui tutto il resto non è che abbellimento,ma non GENIALITA.
Nella mia vita ho viaggiato molto,stranamente,non mi è successo mai niente di grave,be questo libro spiega bene il perché,ecco uno dei numerosi stralci che pubblichero da qui in avanti.
Haragei
Esempio concreto di Haragei.Un uomo va per una via,un altro uomo lo segue a qualche metro di distanza con l"intenzione di aggredirlo.Anche senza voltarsi il primo se ne accorge SENTE  che si sta tramando qualcosa contro di lui,continua pero a camminare calmo senza voltarsi.Chi lo segue,che aveva ffettivamente cattive intenzioni,sente che l"altro se ne è accorto e che deve esere un uomo forte,cosi dice a se stesso

Questo scritto mi ha fatto ricordare molti fatti della mia vita,questo è il piu sopprendente.
Facevo il militare,ero una scimmia ,cioe un ultimo arrivato,ma chissa come, ero diventato amico di un pezzo grosso,giocando a tennis.Il pezzo grosso mi prese a benvolere,ed allora io SPONTANEAMENTE,gli chiesi di distribuire il malessere dovuto alla PRONTEZZA OPERATIVA,cioe noi scimmie sempre in servizio mentre i nonni sempre in licenza.Lo dissi però in presenza di un nonno,be una sera,tornai da un permessino notturno,trovai il mio letto circondato da tutti i nonni,i miei compagni scimmie,tutti muti ha letto,la mia prima esperienza di fronte a questo plotone di esecuzione,tutto ad attendermi,fu una fragorosa risata,non so perché non ebbi proprio paura,loro mi minacciavano ed io ridevo,c"era anche un famoso delinquente me ne promise di tutti i colori,ma non oso toccarmi,mi promisero di tutto per quella notte ,schiume scherzi e chi piu ne ha ne metta,spalancai gli occhi torno il mio zaino,che era sparito,dormii tranquillamente,il giorno dopo ,avevo fatto una bellissima dormita mi chiesero scusa,potere dell"Hara

mercoledì 13 giugno 2012

Il mio miglior aforisma


Nella mia vita,dopo il ritorno dall"India,avro all"incirca letto mille libri,scritto molto anche, ma se devo dire cosa preferisco,SICURAMENTE questo aforisma scritto in Bangladesh,poco prima di arrivare in India.
Sono proprio io non contaminato per nulla dai mille libri,a quei tempi conoscevo solo nietzsche hesse kerouak, un libro di osho,pochi altri,e tanti anticlericali.
E' come un rebus,con po di fantasia si legge,chi non ha fantasia non lo legga,tanto non lo capirebbe,,ahahah
  247   A  RUOTA  LIBERA
Vedo un mondo migliore                                    non ho più grandi paure
la vita è bella                                                       nella sua elementare semplicità
vivo il momento                                                  ed è davvero magico
quando uno ha riempito                                      un po’ lo stomaco
tutto quello che poi viene                                    lasciandosi trasportare dagli eventi
senza cercare nulla                                               è il conficcarsi dentro
miliardi di pensieri                                               miliardi di varietà di situazioni
ognuna diversa dall'altra                                      ognuno unica
Se cerchi qualcosa                                               vuoi qualcosa sorge un problema
e il problema non sempre è risolvibile
e ti sorgono altri mille problemi                          che ti rendono la vita impossibile
ma se sei trascinato dagli eventi                          e non vuoi nulla
sei vuoto dentro                                                 non aspiri a niente
avrai il tutto                                                        il tutto si dirige sempre
verso il vuoto per riempirlo                                è una legge naturale ed elementare
la vita è troppo bella nella sua semplicità
sono i problemi i pensieri                                   che non permettono
la distribuzione energetica della vita
infatti se vuoi qualcosa                                        tutte le tue energie
si concentrano li                                                   e non puoi immergerti nel tutto
il tutto è la vera vita                                             tutti siamo interdipendenti
ognuno ha bisogno d'energia                               e l'energia va sempre
ha riempire gli spazi oscuri vuoti                        se ti riempi sei carico
l'energia vitale ti sfugge                                       sei schiavo di una piccola parte
dell’universo                                                        ma è il tutto che ti da l'estasi.
Il distacco dalla materialità                                  me la dato i funghi
ero dappertutto, godevo del tutto                         non ero schiavo di niente
riflettevo il magico mondo circostante                e lo compenetravo
non ero nulla ero il tutto                                       la mia energia vitale si fondeva
con l'universo                                                      la competizione non esisteva
perché ero vuoto                                                  ed ero naturalmente riempito d'energia
non cercavo l’energia vitale                                perché essa cercava me
ero vuoto perciò mi penetrava                            se cerchi qualcosa
è un illusione fatale                                             perché non esiste o è momentanea
ne soffri molto ma molto duramente                  e il soffrire ti svuota d'energia
perciò non godi                                                  della vera energia vitale ed estasiatica.
Dal 13 dicembre giorno dei funghi                    sempre di più mi sono fatto trascinare
dagli eventi                                                         le giornate si sono sempre riempite
attiravo energia                                                   e questa puntualmente mi compenetrava
solo in un momento                                            stava per rinascere l'ego cioè  l"io
quando Lorenzo mi ha detto                               che sono mantenuto dalla famiglia
il mio ego soppresso è rinato                               ho incominciato a pormi problemi
e stavo male                                                         ero immerso in quel grande problema
rappresentato dalla parola autosufficienza
mille soluzioni mi si proponevano                       ma ne dovevo adottare una
orientarmi in un unica soluzione                          ero concentrato li
ero riempito                                                          da una piccola carica energetica
avevo smesso di compenetrare il tutto                  tutto il resto era scomparso
ero in una dimensione chiusa                                il mio mondo finiva li.
Ma oggi fortunatamente l'illuminazione               io per vivere
ho capito di avere bisogno di molto poco             quando si ha pieno lo stomaco
i miei problemi scompaiono                                  e allora compenetro il tutto
essere giunti a questa conclusione                         è come aver raggiunto il paradiso
perciò il mio futuro                                                non può essere che radioso.
DACCA 24 gennaio 1994

lunedì 11 giugno 2012

Siamo nati per amare

Il caldo inizio a sentirlo,quando è caldo,un fiore appassisce,i miei post sono il frutto di un sovrappiu,con il caldo sto giù alla radice,estate inverno i momenti di riposo di ricarica,percio molti meno post,ma ieri è stata una giornata con fantastiche temperature,ecco la fioritura.
Sentendo questi video che parlano dell"amore,e grazie alle mie esperienze,ecco come vedo l"amore,i video sono fantastici vedeteli.


La vita è semplice,ma soltanto per chi è naturale,la naturalezza è data dalla RESPIRAZIONE PROFONDA,i bambini respirano profondamente,il trucco della loro gioia e vitalita è tutta qua.Ma poi arriva la scuola,con le sue paure ,i suoi esami,e si perde quella fantastica spontaneita.
Verso i 30 sono partito per lunghi viaggi nel sudest asiatico,,NON AVEVO PAURE,questo è stato fondamentale,se hai paure sei preoccupato non RESPIRI PROFONDAMENTE,ma SUPERFICIALMENTE,non ti ricarichi,e soprattutto non sei INVASO DA QUALUNQUE FORMA ENERGETICA.
Se sei rilassato,i tuoi sensi sono piu percettivi,vedi un mondo più vasto,c"è un accumulo di sovrappiu,tantissima energia,non puoi che scaricarla.Il sesso è una delle forme piu naturali di scarica,ma se lo osservi profondamente comprendi,che piu o meno il succo è sempre quello,ed allora apri altri canali di scarica.Esistono musica, poemi,danze,varie forme di creativita,pittura,ma il succo è questo,,,,,DARE,,,dai perchè non ne puoi fare a meno,e questo dare se uno approfondisce è quella cosa di cui tutti parlano ma poco conoscono ,,,AMORE.
Tutte le nevrosi di questo mondo dipendono da questa elementarieta,ci CARICHIAMO POCO,perche pensiamo troppo, lavoriamo troppo,e non siamo rilassati.Questo fatto c"impedisce di essere pieni di vitalita,ed allora siccome sappiamo che in passato da bambini eravamo carichi,cerchiamo dei modi sostitutivi per riempirci,cioe POSSEDERE LE COSE.Ma le cose non possono riempirci, solo il PRANA,CHI ,ORGONE,ci puo riempire,solo la comunione con il mondo circostante,il sentirsi tutt"uno,,con le meraviglie del creato ci puo soddisfare.

Questa terra questo mondo.Per un guerriero,non puo esserci amore più grande....passo del libro l"isola del tonal di Carlos Castaneda.

Tutto qua fino a che non ameremo l"intero mondo l"intero universo tutte le fantastiche creativita,non vi sara che sofferenza.Quello che chiamiamo amore oggi altro non è,che un baratto tu dai una cosa a me io a te,il vero AMORE DA,non puo farne a meno.Siamo dei piccoli soli ,piccole stelle, che se non illuminano,non danno energia che si ha in sovrappiu,saremmo eternamente sofferenti,perchè esistiamo soltanto per prendere DAL TUTTO,E RIDISTRIBUIRE

sabato 9 giugno 2012

Brancolare nel buio


Ieri sono stato in uno dei tanti luoghi energetici,dell"appennino umbro marchigiano,luoghi del silenzio,dove il silenzio esteriore,facilita il proprio silenzio interiore,una piccola voce ci parla ,sempre se si è sensibili.Si osserva la natura,e questa fa sprigionare moltissime intuizioni,ogni tanto raramente incontri delle persone,e non puoi fare a meno di ridere,ahahah.Un amante della natura con la moglie mi dice,conosco i frati dell"eremo ma sono con mia moglie,non posso entrare con lei, le donne non sono ammesse.Cosa si evita di solito,QUELLO DI CUI SI HA PAURA,i fraticelli hanno paura di 2 tette,mamma mia che grandi uomini,,,ahahah.Come possono sentire la propria voce interiore,se hanno queste paure????
Nei boschi,ogni attimo puo esserci un pericolo,puoi scivolare in un dirupo,puoi esere morso da una vipera,e perche no puoi incontrare dei cinghiali con i piccoli,addirittura so di chi è morto per la puntura di un tafano,insomma non ci si va se si hanno paure.La nostra vita altro non è che un brancolare nel buio delle infinite giungle,ogni passo è incerto,ma se vi è l"ATTENZIONE,si è totalmente nel presente ,SENZA PENSIERI,che SPENGONO LA NOSTRA VISIONE,si vede la realta per quello che è,le trappole, gli incontri improvvisi,non ci spaventano proprio,in quanto quello che vedi è sotto la tua attenzione,niente ti puo toccare se sei presente,perche nell"essere presente si è totalmente nel flusso della vita,non si è separati dal resto del mondo,si è TUTT"UNO,l"altro non è scisso da te,anche se ti uccide,sempre nel flusso rimani,è nel flusso c"è l"estasi.
Siamo delle piccole luci,solo il vento del pensiero,spegne la nostra lampada,ed allora brancoliamo nel buio,chi brancola nel buio senza lampada,fa buoni e cattivi incontri,chi usa la lampada,non vede che meraviglie.

Oscurita e luce

 
Che la luce sia con te,è una delle tante frasi per glorificarla,ma cos"è veramente la luce????Di notte guardiamo il buio,le luci sono pochissime rispetto all"oscurita,ma chiunque è attratto da quelle luci.Ma ricorda si scagliano dall"oscurita.
La luce è l"ego,l"oscurita è il Tutto,lasciamo perdere la luce,chi vuole crescere ,si occupa di oscurita,non del visibile,il visibile è l"ego,l"invisibile l"oscuro è DIO

venerdì 8 giugno 2012

La strada verso l"unita col tutto


Un essere umano,ha molteplici io,cosa significa?
Con un pezzo grosso,abbassi la coda con uno piccolo la alzi,fondamentalmente siamo sempre diversi nel confrontarci con l"altro,non siamo mai uno ma molteplici.
Spiritualita altro non è che unificare questi io,non distinguere più l"altro, essere saldi in se stessi,e percio non FARCI CONDIZIONARE DALL"ALTRO.Il lavoro è duro,questa è la parte maschile,duro lavoro lotta,non è assolutamente facile raggiungere questa unita,vedere un re e uno straccione allo stesso livello,ci vuole molta forza e coraggio.
Raggiunta questa unita,si scopre che il mondo è una nostra proiezione,non esiste il mondo,esiste solo il nostro io che osserva il mondo,ognuno puo chiamare questo io come vuole,distinguerei qualcuno lo chiama ego,i piu dopo il lungo lavoro anima,ma sempre un IO è.
Per raggiungere la vera unita e la soppressione dell"IO,ora bisogna assolutamente abbandonare la nostra parte maschile ,affidarci alla nostra parte fmminile,non bisogna più lottare bensi ABBANDONARSI.Chi ha amato puo comprendere ciò,nell"amore la presenza dell"altro è talmente ESTASIANTE da farci totalmente dimenticare l"IO,SI DIVENTA L"ALTRO,chi ha provato ciò,non ha dubbio alcuno ,l"IO non esiste,esiste soltanto ,CHI ESPERIMENTA L"ESPERIENZA.C"è solo l"esperimentare,senza alcun IO,perchè l"ESTASI è la vera natura creativa dell"esistenza,NOI SIAMO ESTASI,che imprigionandoci in un piccolo o grande io,cerca disperatamente il ricongiungimento.Finche la bolla di sapone non scoppia,si sara nella piu lussuosa delle prigioni,ma sempre prigione è,il tutto imprigionato,non può che soffrire.

giovedì 7 giugno 2012

Wilhelm Reich,quanto ci vedeva bene

Ecco un passaggio del libro di Wilhelm Reich,Psicologia di massa del fascismo,

Nel corso dei millenni di sviluppo meccanico la concezione meccanicistica della vita,che è stata tramandata di  generazione in generazione,si è profondamente ancorata nel sistema biologico umano.Essa ha effettivamente mutato il funzionamento dell"uomo in senso meccanicistico.L"uomo si è irrigidito plasticamente durante il processo di mortificazione della funzione genitale.Egli si è CORAZZATO contro ciò che è naturale e spontaneo in lui,ha perso il contatto con la funzione biologica dell"autoregolazione ed è pieno di u.a grande paura di ciò che è vivente e libero.
Questo irrigidimento biologico si manifesta essenzialmente in un generale irrigidimento dell"organismo e in una limitazione  dimostrabile della mobilita plasmatica:l"intelligenza è danneggiata,il senso naturale e sociale seppellito,la psicosi è generale.Questi fatti sono da me descritti nel libro,,LA FUNZIONE DELL"ORGASMO.L"uomo civile è angoloso,meccanicistico,,senza spontaneita,cioè è diventato un automa è una macchina cervello.Quindi non solo CREDE DI FUNZIONARE COME UNA MACCHINA,ma effettivamente funziona automaticamente, meccanicamente.Egli vive ,ama odia e pensa solo in modo meccanico.Tutto questo ha naturalmente prodotto,una concezione gerarchica dello stato,un"amministrazione meccanica della societa,la paura della responsabilita,il desiderio di avere un capo e la sete di sottomissione,l"attesa di ricevere ordini,un modo di pensare meccanicistico nelle scienze naturali,i massacri meccanici nella guerra.

Da allora le cose sono peggiorate,basta pensare all"industria dei trapianti,la mia esperienza mi dice che chi conosce il proprio  corpo,cioè sente dentro di se la vitalita,la propria energia vitale,le proprie estasi e dolori,non ha alcun bisogno,dei cosiddetti controlli tanto in voga oggi.Il corpo gli parla in continuazione,e non ha bisogno di un chicchessia qualunque,per dirgli cosa è bene o male per lui.Sente il proprio corpo,che in saggezza vale milioni di dottori,mentre al contrario quest"ultimi hanno una sola funzione quella di spegnere la saggezza del nostro meraviglioso corpo.Malattia uguale corpo che avvisa,NON é PERCIO UN MALE,ma bensi uno STRAORDINARIO STRUMENTO DI SAGGEZZA.Non essere poi normalmente in uno stato estatico giornaliero,e sintomo soltanto di aver perso la propria sensibilita,aime quante persone vedo che non sanno VIBRARE,per qualunque situazione.

martedì 5 giugno 2012

EFFICIENZA COME PERVERSIONE – IL PARADIGMA DELLA MOTOSEGA

Con una motosega di ultima generazione, è possibile tagliare un albero di venti metri, e del diametro di ottanta centimetri, in trenta secondi. In meno di un minuto, gli si asportano i rami, e si divide in quattro pezzi da cinque metri. In una sola ora, si abbattono centoventi alberi e, 1200, in dieci ore.  Con cento motoseghe, che lavorano per un anno intero, raggiungiamo l’impressionante cifra di 43.800.000 alberi morti.
Oggi, questo meccanismo, é possibile applicarlo a qualsiasi cosa. Se si fossero usate delle accette, al posto delle motoseghe (come l’etica imporrebbe), ci sarebbe voluto un secolo, per attuare un tale sterminio ma, nel frattempo, molti più alberi di quelli abbattuti, avrebbero raggiunto il loro pieno sviluppo. Il nostro albero, per completare una tale crescita, impiega, circa, cinquanta anni e, in pochi secondi, passa dalla vita verticale, alla morte orizzontale. La spropositata sproporzione che esiste, tra i 50 anni per crescere e, i 30 secondi per l’abbattimento, è il paradigma della perversione morale, etica e spirituale del non più, uomo.   Lo stesso spirito dell’albero, poi, non ha il tempo tecnico di abbandonare la sua dimora, subendo, così, mutilazioni di ogni genere.
L’odio contro gli uomini, e un incontenibile desiderio di vendetta, a tempo debito, esploderà in tutta la sua potenza distruttiva e, di questa terra, non resteranno che macerie. L’uomo liberista relativo, ha profanato misteri e violato regole, trasformando gli spiriti, custodi della vita, in diavoli vendicatori e sanguinari. Lo spirito che anima le cose vive, è l’espressione di fertilità, del corpo e della mente. Senza lo spirito, non c’é che illusione e follia. La moderna tecnologia, è un’arma di distruzione di massa e, la motosega, il simbolo che, meglio di ogni altro, la rappresenta.
Pensare, quindi, di sopravvivere al Sistema in cui viviamo dove, sistematicamente, tutto si rompe, si spezza, si piega, si crepa, si arrugginisce, brucia e si consuma, al punto tale che, i costi relativi alla sua manutenzione, superano i guadagni, e sapendo poi che, tassativamente, siamo costretti a ricomprare tutto ciò che si è rotto, si è piegato, crepato, arrugginito, bruciato e consumato, perché diversamente, in virtù di questo perverso meccanismo, il Sistema imploderebbe all’istante, non solo é utopico ma, fantascientifico. Nel frattempo registro, tristemente, che uno tsunami di rifiuti sta oscurando il futuro dei nostri figli, e quella libertà, subdolamente sbandierata come baluardo di civiltà, si sta trasformando nella peggiore delle schiavitù.
Il Sistema Liberista Relativista, è una metastasi, un’estensione di quel cancro chiamato nazismo, causa della più inimmaginabile tragedia, nella storia dell’umanità.  Il Liberismo Relativista, si caratterizza per la sua totale assenza di etica, cancellandone ogni suo confine, ogni buon senso e ragionevolezza, superando quel parametro connaturato di comprensione e comparazione istintuale che, un tempo, definiva il limite fra il giusto e l’iniquo – fra la verità e la mistificazione, fra la gioia e l’isteria, la vita e la morte.
Un tempo, il naturale sentimento di colpa, non era che la spia luminosa relativa ad alcuni comportamenti deplorevoli che, accendendosi, ci segnalava l’erroneità dei nostri atti e pensieri, causa di ingiustizia e di gratuito dolore e ci allertava da un pericolo imminente. Questo “sentimento di timore”, è sempre stato il fondamento di ogni religione e società umana, senza il quale, tutto trasfigura in commedia, fanatismo e caos. Gli stessi animali lo praticano dall’alba dei tempi e così ogni altra forma di vita – e non solo come atto di umiltà e devozione verso il Supremo Creatore e Padrone, dispensatore di gioia, di misericordia e di speranza, ma come forma di autoconservazione. E questo è il motivo, della nostra disfatta!
La condizione in cui versa oggi il nostro pianeta è paragonabile ad una sorta di coma profondo. Uno stato vegetativo di vita apparente, al quale dovremmo porre fine ma che, diversamente e, oltre ogni ragionevolezza, persistiamo a tenere in vita, torturando e tormentando la sua anima oramai senza speranza. Che futuro può mai avere una società che giustifica ogni più turpe desiderio e perversione a fronte di profitti e di potere? La sua indole necrofila, è tesa alla distruzione di ogni valore morale e afflato spirituale, allo scopo di omologare il pensiero libero, codificandolo all’interno di un minuscolo “libretto di istruzioni” che riceviamo, in dotazione, al momento della nostra venuta in questo strano mondo. La propaganda mediatica, la contraffazione della realtà e della verità, intimidazione e ricatto, sono le armi micidiali con le quali il Sistema perpetra il suo disegno diabolico. In questo modo, il Sistema, agisce e specula sulle debolezze, le fragilità e i bisogni essenziali dei soggetti più deboli e meno consapevoli,facendo leva sui loro peggiori istinti, al fine di relegarli dentro una schiavitù della mente, e renderli dipendenti anche dal più insulso ed effimero bisogno. Così, ha chiamato libertà, la licenza – verità la contraffazione, intelligenza la furbizia – progresso, la catastrofe ambientale – modernità l’ignoranza, e civiltà la schiavitù.
Gli individui, delle società liberiste, sono ridotti alla stregua di prigionieri e, in molti casi, sempre più numerosi, di servi. Una tale condizione, è il risultato ultimo di una totale perdita di autonomia, di autostima e dei punti di riferimento imperituri, necessari e indispensabili, per una corretta scelta individuale. Il fine che il Sistema intende perseguire è, dunque, di trasformare gli uomini liberi in sudditi consenzienti e meri consumatori. Il Sistema Liberista Relativista (che ci sta risucchiando dentro il vortice di una deriva morale e ambientale), non è però in grado, diversamente da un recente passato, di smaltire milioni di tonnellate di scorie  sintetiche e cancerogene che, ogni giorno, e incessantemente, rigurgita sull’epidermide del pianeta.  Inoltre, i costi, relativi alla sua manutenzione, ordinaria e straordinaria, sono talmente esorbitanti da vanificarne ogni reale profitto e progetto futuro sostenibile.
La tecnologia, in tutte le sue forme, è il paradigma del Grande Corruttore, ma nello stesso tempo, l’arma a doppio taglio in virtù della quale, possiamo tranciare di netto, la testa, della bestia nera liberista. Quest’arma, si chiama “RINUNCIA”.
CHE COSA FARE!
a) Rinunciare alle lusinghe e alle seduzioni del Sistema Liberista Relativista, è il solo ed unico modo, per limitare i danni di una catastrofe planetaria dalle quale, nessuno, ne uscirà in piedi. Questo è possibile, solo a patto che, gli uomini, adesso, in questo preciso momento, resuscitino dal torpore della rassegnazione e del qualunquismo, e riacquistino coscienza e consapevolezza, in un moto di orgoglio, di sfida e di vendetta.
b) I cittadini delle democrazie occidentali, dovrebbero smetterla di inseguire le chimere del consumismo ma, in maniera pragmatica, rinunciare al superfluo, all’effimero e al contraffatto – insomma, a tutto quel baraccone di cose inutili, illusorie e dannose, che divorano ogni barlume di vera felicità e di futuro.
c) Investire i nuovi risparmi in beni necessari e durevoli, portando la qualità della nostra vita ai massimi livelli.
Rinunciare, rinunciare!! Rinunciare, per ricominciare ad amare.

lunedì 4 giugno 2012

Il segreto di Oz

Un video questo assolutamente da vedere,spiega benissimo il perché delle  ricorrenti crisi economiche,il perché del denaro debito.
Il perchè questo mondo è dominato dal potere del denaro,ma più che denaro direi potere,in quanto solo il denaro di proprieta pubblica puo definirsi denaro,il denaro di oggi è solo potere,di non far  svegliare le masse.Chi pensa solo al pane,non puo che rimanere materiale,lo spirito è sovrappiù.
Dalla mia esperienza,i popoli cosiddetti primitivi,sono ricchissimi evolvono naturalmente spiritualmente,l"umanita,è predisposta per l"illuminazione,ma soltanto se si è profondamente naturali,l"innaturalita la lotta,il non fermarsi mai,tutte le stupidaggini che il sistema ci propina,non fanno altro,che dissipare la nostra energia.Un essere imprigionato,svuotato delle sue energie interiori,perchè costretto ha riversarsi fuori di se,mai si svegliera,in quanto svegliarsi ,altro non è che conoscere se stessi,,,il trucco della lotta per la sopravvivenza,del guardare sempre all"esterno,il metodo sublime,adottatto dalle elite,per non fare risvegliare le masse,e farle soffrire.
Che scuola ardua di spiritualita è diventata la terra,ci si intrica in infiniti percorsi,mentre le cose più ovvie,non sono viste.Il coltivare la mente,un sublime fine,per distruggere lo spirito.La lotta per la sopravvivenza oggi,è soprattutto mentale,non vince il più forte,ma il più furbo.La furbizia il metodo più sublime per fregare gli altri,ma SOPRATTUTTO SE STESSI


L"essenza della non liberta,,,,,RIPETUTAMENTE

 Una canzone dei 99 posse,che fa riflettere molto.








La vita moderna ti stressa na mappina e tu te fai a cocaina? No! Riappropriamoci degli spazi Riappropriamoci di ci che nostro Riappropriamoci della nostra vita non lasciamola scorrere cos! Ripetutamente! Ripetuta ripetuta ripetuta brr brr ripetuta ripetuta ripetutamente Ripetuta ripetuta ripetuta brr brr ripetuta ripetuta ripetutamente Mi sveglio la mattina ripetutamente Me sento na mappina ripetutamente Ci vorrebbe unaspirina ripetutamente O na cosa pi potente ripetutamente Vado di l in cucina ripetutamente Nel frigo non c niente ripetutamente Dolore insistente ripetutamente Nel corpo e nella mente ripetutamente Ripetuta ripetuta ripetuta brr brr ripetuta ripetuta ripetutamente Ripetuta ripetuta ripetuta brr brr ripetuta ripetuta ripetutamente O pullman soffocante ripetutamente Emilio Fede delirante ripetutamente A cervella rovente ripetutamente Gies Cristo onnipotente ripetutamente Stu fummo nun fa niente ripetutamente Ma te rico proprio niente ripetutamente Che giornata produttiva che giornata divertente Che giornata ripetuta ripetutamente Per qualcuno tutti i giorni devi andare a lavorare A qualcuno se ti ammali tanti soldi devi dare A qualcuno se tu studi le tasse poi devi pagare A qualcuno se tu viaggi i biglietti poi devi pagare A qualcuno per svariare ancora sol devi mollare E qualcuno se la gode mentre aspetti di morire Qualcuno che fa di tutto per impedirti di pensare Ripetuta ripetuta ripetuta brr brr ripetuta ripetuta ripetutamente Ripetuta ripetuta ripetuta brr brr ripetuta ripetuta ripetutamente Qualcuno ha organizzato questa storia divertente Qualcuno ha tanti volti ma una sola la sua mente ti penetra nel sangue e diventi un suo inserviente Qualcuno sul lavoro qualcuno a casa mia Qualcuno leroina qualcuno a polizia Qualcuno o sango amaro rint a friggitoria Qualcuna e na manera gira e vota te ncatena Qualcuno senza nome e tutt'o chiammano sistema 'O sistema ta'ncatena, 'o sistema ta'ncatena sistema, sistema, sistema che ta'ncatena Sistema sul lavoro sistema a casa mia Sistema leroina sistema a polizia Sistema o sango amaro rint a friggitoria Ripetuta ripetuta ripetuta brr brr ripetuta ripetuta ripetutamente Ripetuta ripetuta ripetuta brr brr ripetuta ripetuta ripetutamente Ca camorra l'eroina 'u governo e a polizia Napoli fanno na cunzultaria ca ce tenano tutt quant mano c'a forza e' l'arroganza perci arape buon l'uocchi e sta che mane 'ncoppa a panz Officina 99 duie anni occupata per mezzo e chisti ciess ogni tribala passat vai a fa nu corteo e spazio sociale te fai dieci juorni a Puciriale! Ripetuta ripetuta ripetuta brr brr ripetuta ripetuta ripetutamente Ripetuta ripetuta ripetuta brr brr ripetuta ripetuta ripetutamente democrazia cristiana ripetutamente partito socialista ripetutamente leghe e fascisti ripetutamente democratici di sinistra ripetutamente rifondazione comunista ripetutamente l'ala presidenzialista ripetutamente e prefetti e i ministri ripetutamente Vuttatv rin't'o cess.. ripetutamente! Ripetuta ripetuta ripetuta brr brr ripetuta ripetuta ripetutamente Ripetuta ripetuta ripetuta brr brr ripetuta ripetuta ripetutamente

domenica 3 giugno 2012

Un vecchio aforisma

Si puo meditare in modo inconscio,le mie meditazioni viaggiando ,lo sono state,ecco come mi succedeva di meditare, pur non sapendone nulla.
AFORISMA  717 MEDITAZIONE IN MOVIMENTO
30/06/97
Un lombrico mi attraversa la strada
è strano
perciò mi ricordo facilmente
di me stesso
tutto il magico mondo circostante
con tutte le sue infinite varieta di situazioni
possono rigettarmi in me stesso.
Basta solo osservare il fluire
ininterotto dell"esistenza
ogni cosa ti deve colpire
ma non ci devi pensare su
lasciati subito infilzare da qualcos"altro
fallo in continuazione
alla fine sarai distrutto esploderai
questa almeno
è stata la mia esperienza.
Anche se non esploderai subito
il tuo mondo cambiera diventera magico
le tue sensazioni saranno infinite.
La parola noia non esistera più.
La noia dipende solo da te
cioè da una visione limitata
da una mente limitata
per i numerosi condizionamenti
che non riesce a vedere
lo spettacolo del mondo.
L"esistenza è straricca
solo il tuo schermo mentale
t"impedisce di notarla
sei chiuso al mondo
razionalizzi tutto.
Nel tuo piccolo mondo prevale la sofferenza
perchè vi è pochissima energia
per questo motivo i tuoi pensieri
sono pieni di paura
infatti non conosci moltissime cose
ma soprattutto non sai
nulla del tuo tesoro interiore
che ti si puo rivelare solamente
grazie ad un esplosione
dovuta ad accumulo di energia.
Per esplodere perciò
altro non bisogna fare che
amare questo multiforme mondo
rimanere sempre a bocca aperta
come un bambino di fronte a tutto
non pensare mai
goditi la vita
tutte le situazioni
sono buone.

sabato 2 giugno 2012

Tutto è pensiero

Spessissimo passeggio solitariamente in luoghi selvaggi e strade frequentate,i più mi dicono ......
Ma a che pensi durante le tue passeggiate.
In questa domanda c"è l"essenza del sentire comune,la gente,i più,non possono fare a meno di pensare.
Ma io non penso OSSERVO,osservo sia i pensieri esterni che quelli interni.
Un lombrico che mi attraversa la strada,questo lombrico è un PENSIERO MATERIALIZZATO,che mi puo far nascere nuovi pensieri,,, tempo addietro andavo a pesca,che schifo attaccare un lombrico con le mani sull"amo.
Ma subito dopo arriva un bel pettirosso,lo osservo, possono,  o non possono ,partire i pensieri,ma sempre con un pensiero vivente sono,il PETTIROSSO.
Insomma sono totalmente rilassato e vedo il film della vita,i pensieri le immagini,sia quelle materiali reali,sia quelle che creo io con i pensieri,mi passano sullo schermo della mia coscienza.
Per stare bene bisogna soltanto conoscere questo trucco,far emergere il meno possibile i pensieri,CHE NASCONO DALLE TUE PROBLEMATICHE.
Questi ultimi infatti,sono i piu irreali ,e sorgono soltanto perchè,non si osserva il mondo circostante.
Se hai un problema,l"ha risposta è nel problema,CHE DEVI AVERE DAVANTI A TE NUDO E REALE,se cominci a pensarci su ,non lo vedi realmente,ed allora è impossibile risolverlo.
Nel problema di fronte a te reale,non un tuo pensiero,ma il pensiero MANIFESTANTE,c"é la RISPOSTA CONFEZIONATA PROPRIO PER TE.

Inoltre il pensiero non reale,il pensare in continuazione,è come il FIORIRE di una pianta,cioè un eccezionale dispiego di energie,ci si svuota ,in particolar modo con il pensiero negativo.
Non si è immersi nella realta,nei PENSIERI REALI,che ci ricaricano in continuazione,essere totalmente nel presente ci ricarica in maniera impressionante,ed allora ecco che la nostra energia vitale si abbassa.
In un ambiente con bassa energia vitale prolificano virus e batteri,vai in farmacia, e li stermini un po.Bravo hai iniziato a creare nuove e più DISTRUTTIVE MALATTIE,il problema non era quei virus e batteri,ma la tua scarsa vitalita,
Ecco il trucco è tutto qua,per star bene non bisogna altro che,CARICARCI con felicita ,nel mondo pieno di pensieri reali intorno a noi,il nirvana è tutto qua.
CARICO,non potrai che diffondere la tua fragranza,qualche ape ti trovera,ma anche se nessun ape arrivera,sempre estatico sarai.Certi fiori nascono dove le api non ci sono.
Sei nel flusso,la tua vita diventa psichedelica,l"IO l"hai mandato al diavolo,galleggi in questa meravigliosa esistenza,il corpo un giorno si sfascera,ma che problema ci sarà,se hai imparato ad essere nel flusso della vita.

venerdì 1 giugno 2012

La natura parla,non posso che ascoltarla,e riferire.

 Ho trovato questo eccezionale documentario russo,che CONSIGLIO VIVAMENTE,su questo liquido tanto comune,ma cosi poco conosciuto.

Vederlo fa rimanere a BOCCA APERTA,tante domande sul mistero della vita,hanno risposta,feci qualche tempo fa un post sugli SPECCHI,be cosa più dell"acqua,puo rappresentare uno specchio.Altra cosa fondamentale il suo ciclo,l"abbeverarsi alle sorgenti,la differente vitalita fra acque,che non dipende dalla struttura chimica,ma DALLA FORMA ARMONICA CHE ASSUME.Veramente eccezionale.