.Nisargadatta Maharaj. La meraviglia è l'alba della sapienza

L’appercezione in cui tutto sorge, è questa la realtà. Un’appercezione pura e chiara, quella che chiamano l’occhio di Dio.Karl Renz

« La persona non- risvegliata vive nel suo mondo, la persona risvegliata vive nel mondo. » Andrew Cohen

Finché immagino "come dovrei essere", continuerò ad essere quello che sono ora.U.G.Krishnamurti

"Non troverai mai la verità se non sei disposto ad accettare anche ciò che non ti aspetti." Eraclito

Chi è pronto a dar via le proprie libertà fondamentali per comprarsi briciole di temporanea sicurezza non merita né la libertà né la sicurezzaBenjamin Franklin

In televisione non c'è la pubblicità, il mezzo televisivo è "solo" pubblicità.Dioniso 777


sabato 7 giugno 2014

Mistica atea di Ranit Maharaj

Domanda: Nel libro ‘’Amrut Laya’’ è detto che Dio ha paura:’’…E’ vero che Dio
ha creato il mondo, ma il mondo esiste solo finché questo corpo effimero
esiste. Dio esiste finché esiste il devoto e viceversa. Perciò, finché il sogno
dura,il sognatore è presente. Tuttavia, la base di tutto questo è Parabrahman,
la Realtà. Dio ha una intensa paura di essere distrutto. Chi è senza paura è
solo Parabrahman’’.

Maharaj: Sì, Dio ha questa paura. Quando il corpo scompare, Dio scompare. Il
collegamento con Dio è finito. Dove va? Nessuno lo sa, perché tutto è niente. Dio può
dirti: ’’Ti benedico, faccio questo o quello per te’’ ma tutto finisce nello zero quando
ti svegli, che fare? Se hai la visione di Dio, domandagli: ’’Perché sei venuto? Non ti
voglio!’’ Dio potrebbe dire che è felice con te ma tu puoi replicare: ‘’Io non lo sono’’.
Come può essere vero il creatore del falso, dell’illusione? E’ il creatore, le sue
benedizioni e le sue maledizioni sono su di te! Dio non è reale ma anche tu non lo sei,
entrambi siete falsi!
Quando due imbroglioni s’incontrano non riescono ad ingannarsi a vicenda. Non
succede niente, poiché entrambi sono uguali. Perciò Dio ha paura. Dove va a finire il
potere? Nello zero: viene dallo zero e ritorna allo zero. Quando il corpo muore tutto
scompare, non resta più nulla. Capisci bene. Tu sei diventato Dio, sei diventato
‘’qualcosa’’ e la paura è apparsa. Quando comprendi che sei la Realtà tu non ci sei più
e nemmeno la paura. Ora più nulla può colpirti. Chiudi gli occhi, cosa rimane? Per un
cieco il mondo non è vero. Capisci che la Realtà non ha nulla a che vedere con tutte
queste cose: se l’edificio crolla, le fondamenta rimangono, le fondamenta sono
sempre tali. La Realtà è così, tutto si sovrappone ad essa e sparisce, Dio compreso.
E’ nell’oscurità, nell’ignoranza più completa che il mondo è stato creato da Dio. Come
potrebbe essere reale? Tutto quello che vedete e percepite non è altro che il sogno
di Dio: è la magia di Dio ed è finta. Ma la magia di Dio non ha alcuna presa sul santo
che non è più toccato da nulla. I santi in definitiva hanno più potere di Dio, perché
Dio è effimero.

2 commenti:

  1. Se l'Universo non è vuoto nè morto, come deriverebbe dalla fisica einsteniana, ma vivo e pulsante di energia, come sosteneva Wilhelm Reich, allora questa energia, l'Orgone, è Dio. E se si usa l'energia orgonica, ciò ci rende simili a Dio. Reich usava il cloudbuster per riequilibrare, tal quale un dio cosmico, l'equilibrio energetico atmosferico, e lo 'space gun' per combattere gli Ufo, che, sosteneva, andavano a energia orgonica. Per farvi un'idea di queste fantastiche teorie, consiglio la lettura di UN LIBRO DEI SOGNI (Tre Editori) di Peter Reich, figlio di Wilhelm, sugli ultimi anni in America a caccia di Ufo.

    RispondiElimina
  2. interessante,ma non c"entra niente col suddetto post

    RispondiElimina