.Nisargadatta Maharaj. La meraviglia è l'alba della sapienza

L’appercezione in cui tutto sorge, è questa la realtà. Un’appercezione pura e chiara, quella che chiamano l’occhio di Dio.Karl Renz

« La persona non- risvegliata vive nel suo mondo, la persona risvegliata vive nel mondo. » Andrew Cohen

Finché immagino "come dovrei essere", continuerò ad essere quello che sono ora.U.G.Krishnamurti

"Non troverai mai la verità se non sei disposto ad accettare anche ciò che non ti aspetti." Eraclito

Chi è pronto a dar via le proprie libertà fondamentali per comprarsi briciole di temporanea sicurezza non merita né la libertà né la sicurezzaBenjamin Franklin

In televisione non c'è la pubblicità, il mezzo televisivo è "solo" pubblicità.Dioniso 777


lunedì 13 maggio 2013

Il vero problema di internet


Sembra che la classe dirigente italiana non si stia accorgendo di una cosa, o meglio, che stia facendo di tutto per non accorgersi di qualcosa. E cioe' che Internet non porta il programma di Grillo o le rivendicazioni di Grillo con se', ma porta uno strumento meno sintetico dei sondaggi per misurare la realta'.

Negli ultimi giorni in Italia si sono susseguiti molti eventi. Mentana che deve ritirarsi da Twitter per via degli insulti, la Boldrini che rimane scioccata dagli insulti che riceve via Facebook, Berlusconi che cerca di andare in piazza e si trova dieci contestatori per ogni sostenitore, la Polverini che va a mangiare al ristorante e viene coperta di insulti.

Tutto questo viene di volta in volta bollato come teppismo da parte di pochi, ma questi "pochi" sembrano essere ovunque, e sebbene sembri improbabile che questi "pochi" non ci fossero prima, il fatto e' che questi "pochi" non erano mai stati cosi' ... ovunque.

Questo vale per chiunque: ormai Letta deve dire che i ministri non devono piu' scendere in piazza, come se lo avesse deciso lui. Qualcuno ha detto a Letta che i ministri del suo governo non POSSONO piu' scendere in piazza senza due divisioni di celerini a difenderli?

La pura e semplice verita' sarebbe meglio riconoscerla , e da subito: i grillini possono girare senza scorta per le strade di Roma, una qualsiasi puttana di regime fatica a mettere il naso fuori dalla porta senza essere coperta di insulti.

Se questo succede un motivo c'e' , ed e' una cosa che sta succedendo sotto gli occhi dei politici. 

Grillo sta persuadendo milioni e milioni di persone che questo sistema non si possa cambiare con le buone.
Grillo ovviamente e' un pacifista, e parla ad un popolo che nella storia si e' ribellato solo per fame , e solo nelle campagne(1), ma non si capisce una cosa, e cioe' il messaggio che la sua sconfitta sta portando a milioni e milioni di italiani.

Ci hanno creduto in nove milioni. Hanno creduto che mandando un 25% di parlamentari onesti ed immacolati, nella visione distorta "la gente comune" (a me non sembra assolutamente immacolata, ma vabe') , allora si sarebbe potuto cambiare il sistema.

Ovviamente i cittadini comuni hanno fallito, isolati completamente, privati con qualche trucco di ogni potere reale, e in questo la classe politica crede di avere vinto.

Invece, questo errore presentera' il conto in futuro.

I piu' pseudocolti leccaculo tra i giornalisti italiani si sono affrettati  ad usare un termine bourgeoise, un termine che sappia di abbecedario e rosolio, parlando di "intrighi di palazzo", come se si trattasse di cose intriganti, quasi un gioco erotico di sofisticate cortigiane veneziane.

Ma in realta', tutto quello che si e' comunicato a nove milioni di persone e' molto semplice:

Questo sistema lo abbiamo inventato noi. Davvero, poveri illusi , pensavate di cambiarlo con le buone? Non lo sapete, che solo la violenza ci togliera' da qui?
Ovviamente l'ultima parte del messaggio non e' stata chiara. Nella loro arroganza, i vostri non hanno capito che affamando dieci milioni di persone non possono pensare di cavarsela con un blablabla.

Quella che i politici italiani non hanno percepito e' la situazione economica reale del paese, il collasso dell'industria che e' gia' avvenuto, e la dissoluzione ormai irreversibile della PMI. Ormai rimane solo l'industria che esporta, e quando i soliti cialtroni di economisti parlano di made in italy che vince, devono ricordare che anche il Made in Romania vince , ma non andrebbero a vivere in Romania per questo.

Se le tue PMI producono beni DI CONSUMO per ricchi stranieri, e solo per loro, quello che stai vedendo e' che IL TUO MERCATO INTERNO E' COLLASSATO.

Quando un'economia si regge sulle esportazioni, e quando l'unico fatto positivo dell'economia e' l'esportazione,si sta dicendo che il mercato interno e' morto. In pratica si sta descrivendo una nazione messicanizzata che lavora per stranieri.  Persone con le pezze al culo che vanno in fabbrica affamati , e quel che producono e' la nuova mutanda di pizzo dei ricchi.

Di questo disastro gli indicatori di sintesi non parlano, ma questo e' esattamente il punto; l'economia italiana, fatte le dovute proporzioni, e' nella stessa situazione del dopoguerra.


La fame , che nel dopoguerra era visibile, oggi e' nascosta perche' si sono addestrati gli italiani a fingere di star bene ad ogni costo. Nessuno vorrebbe l'umiliazione sociale di ammettere di essere povero.

E cosi' le classi dirigenti potevano andare avanti ancora, senza realizzare nulla, se improvvisamente non avessero scoperto altri due "effetti collaterali" di Internet e dei social media.

Se un tizio vede la Polverini in un ristorante, gli basta un twit. E se attorno ci sono abbastanza esagitati, entro dieci minuti ci sara' una folla vociante fuori dal ristorante.

Nel dopoguerra, un paese ancora fascista credette che la polizia avrebbe sempre potuto controllare una manifestazione controllando i suoi organizzatori. Poiche' organizzare una manifestazione era difficile e richiedeva un lavoro al quale si poteva sempre risalire, il controllo delle manifestazioni consisteva in:

  1. TU per organizzare una manifestazione hai bisogno di molto lavoro.
  2. IO posso , mediante infiltrati e controlli, vedere questo lavoro.
  3. IO posso risalire a te se organizzi, e punirti se organizzi ma non mi chiedi il permesso.

 Ora, immaginate che un porco tra quelli che hanno divorato l'italia sia in un ristorante. E che un altro avventore, o un cameriere, o un lavapiatti, twitti "Suino de Suinis e' qui". Se il 25% della popolazione e' imbufalito, e ha twitter, e' facilissimo che si raduni fuori dal ristorante una minifolla di persone che insultano il suino.

Lo chiamerei "Effetto Polverini".

Il guaio e' che  la polizia non ha il tempo di intercettare alcuna organizzazione e non ha il tempo di capire chi abbia organizzato cosa, anche perche' nessuno ha organizzato niente.

Quando si affamano milioni di persone, e queste persone hanno accesso ad un social network, contenere manifestazioni spontanee e' semplicemente impossibile.
Non stiamo parlando di milioni di persone che accerchiano un palazzo come diceva Grillo, parliamo di una cinquantina fuori dal negozio dove la puttana di stato compra le scarpe.

Le persone che stai cercando di calpestare, sono quelle le persone da cui dipendi tu. Noi siamo le persone che lavano i tuoi vestiti e cuciniamo i tuoi pasti e te li serviamo a tavola. Noi ti facciamo il letto. Noi ti proteggiamo mentre dormi. Noi guidiamo le ambulanze. Noi smistiamo le tue telefonate. Noi siamo cuochi e tassisti e sappiamo tutto di te. Noi esaminiamo le tue richieste di indennizzo alle compagnie d'assicurazione e gli addebiti sulla tua carta di credito. Noi controlliamo ogni spicchio della tua vita
Quando hai il 25% della popolazione che ti odia, una cosa devi realizzarla, come furbescamente ha rappresentato (male) Beppe Grillo: siete circondati.

Si sono resi conto di essere circondati su internet, e hanno dato la colpa ad internet. Censuriamolo, dicevano, e non saremo piu' circondati.

Adesso non riescono piu' a girare per le strade, ma non possono spegnere le strade come potrebbero fare con Internet.

E questo spiega come mai abbiano cosi' paura. Letta sta dicendo questo:


In pratica, Letta avrebbe detto ai ministri di non fare piu' comizi. Ma questa e' una foglia di fico:

E' ovvio che i ministri italiani NON POSSANO PIU' presentarsi in pubblico senza imbarazzanti fenomeni di piazza. Non e' Letta ad aver deciso lo stop ai comizi, sono gli italiani.
 In definitiva, adesso hanno paura. Hanno paura di qualsiasi cosa, perche' temono la violenza. Temono la violenza perche' sanno che e' l'unico modo per schiodarli da li'.

Internet ha detto loro di essere accerchiati, e per quanto si siano sforzati di ignorarla e si sforzino di stigmatizzarla, iniziano a intuire una cosa: che in un mondo ove tutti hanno un accesso a twitter, non c'e' alcun bisogno di organizzare una manifestazione, 50 persone che ti fischiano al ristorante sono semplicissime da raccogliere, basta un Twit "al ristorante tal dei tali c'e' la Polverini" e se hai messo in ginocchio il 25% delle famiglie, nei dintorni di un km, 50 persone che vengono ad urlarti cosa pensano le trovi sempre.

Per alcuni mesi ancora si illuderanno di avere di fronte "pochi isolati", ma i pochi isolati li perseguiteranno ovunque, e inizieranno a capire che loro sono nelle condizioni degli ultimi anni dell'ancien regime, che sono circondati, che sempre ed ovunque avranno persone che gridano e che gli sputano addosso.

Internet non causa solo fenomeni come le primavere arabe, ma piu' facilmente causa fenomeni estemporanei che poi esplodono, se va bene sono flash mob e se va male vi si presentano ad insultarvi come con la Polverini.



queste cose avvenivano anche un tempo: i dirigenti del PCI non potevano certo andare a mangiare vicini ad una sede di MSI, dal momento che bastava che qualcuno desse una voce per scatenare il finimondo, ma oggi che un terminale twitter lo hanno tutti, non esiste piu' una zona migliore di un'altra. 


So benissimo come reagiranno adesso, e oh, come si sentiranno furbi.

Passeranno ad una serie di provocazioni FATTE per causare un piccolo incidente. Causato il piccolo incidente, firmato da qualche gruppo di esaltati, potranno stringere le corde della repressione contro chiunque.

Ci hanno provato in piazza a Brescia, e gli e' andata male perche' i contestatori erano TROPPI, e non c'erano solo i centri sociali con il consueto reparto di macellai del ministero degli interni , e la folla non centrosocialata ha impedito quello che loro SPERAVANO di ottenere provocando.

Adesso sia Berlusconi che le altre facce da culo faranno di tutto per arrivare alla rissa, perche' SANNO di essere in una situazione di stallo, sanno di essere in un tremendo saliente, ma sanno che potranno stigmatizzare di terrorismo SOLO se spuntano degli estremisti.

Finche' a sputargli addosso e' il popolo, la gente comune, non ce la faranno.

Se fosse almeno stato iscritto alla FIOM, l'imprenditore edile che ha sparato a roma sarebbe stato il loro sogno.

Ma era una persona comune.

Hanno tolto la vita e la speranza alla classe media italiana. Quelli che detenevano le armi : da caccia, per sport, hobby e difesa. Adesso ce li hanno contro. E' solo questione di tempo.

Internet ha spalancato di fronte a loro una finestra sull'abisso di rabbia, rancore e odio che li circonda. Abituati ai sondaggi cosi' privi di emotivita', Internet e' una finestra che ha mostrato loro la realta'. 

Nessun sondaggio ha mai misurato la rabbia, l'odio, il rancore, e probabilmente nessun sondaggio potrebbe.

Ma se provate ad aprire un account su twitter a nome di un parlamentare, lo misurerete immediatamente.

Questo e' il motivo per cui li fa sentire a disagio, Internet.

Perche' le persone che sono su Internet sono le stesse che sono fuori.

E sono ovunque.


Le persone che stai cercando di calpestare, sono quelle le persone da cui dipendi tu. Noi siamo le persone che lavano i tuoi vestiti e cuciniamo i tuoi pasti e te li serviamo a tavola. Noi ti facciamo il letto. Noi ti proteggiamo mentre dormi. Noi guidiamo le ambulanze. Noi smistiamo le tue telefonate. Noi siamo cuochi e tassisti e sappiamo tutto di te. Noi esaminiamo le tue richieste di indennizzo alle compagnie d'assicurazione e gli addebiti sulla tua carta di credito. Noi controlliamo ogni spicchio della tua vita



Uriel;



(1) La prima cosa che deve fare chi vuole costruire un regime e' di eliminare i contadini e importare cibo dall'estero. I contadini sono sempre tra i primi a ribellarsi ad un regime.  Ricorda qualcosa?

Nessun commento:

Posta un commento