.Nisargadatta Maharaj. La meraviglia è l'alba della sapienza

L’appercezione in cui tutto sorge, è questa la realtà. Un’appercezione pura e chiara, quella che chiamano l’occhio di Dio.Karl Renz

« La persona non- risvegliata vive nel suo mondo, la persona risvegliata vive nel mondo. » Andrew Cohen

Finché immagino "come dovrei essere", continuerò ad essere quello che sono ora.U.G.Krishnamurti

"Non troverai mai la verità se non sei disposto ad accettare anche ciò che non ti aspetti." Eraclito

Chi è pronto a dar via le proprie libertà fondamentali per comprarsi briciole di temporanea sicurezza non merita né la libertà né la sicurezzaBenjamin Franklin

In televisione non c'è la pubblicità, il mezzo televisivo è "solo" pubblicità.Dioniso 777


mercoledì 28 agosto 2013

Un vero capolavoro.La vita segreta delle piante

http://regno-vegetale.blogspot.it/2011/05/la-vita-segreta-delle-piante-di-peter.html

La vita segreta delle piante Di Peter Tompkins,Christopher Bird


Sempre dallo stesso blog http://regno-vegetale.blogspot.it/

Jagadish Chandra Bose e l'affetto nelle piante

Jagadish Chandra Bose diede un notevole contributo alla scienza nell'ambito della fisiologia vegetale. Ha trasmesso una teoria per la salita della linfa nelle piante, nel 1927. Secondo la sua teoria, pulsazioni elettromeccaniche di cellule viventi sono le responsabili per l'ascesa della linfa nelle piante.

Nella sua ricerca sulla stimolazione delle piante, Bose ha dimostrato con l'aiuto dei suoi crescograph di recente invenzione, che le piante hanno risposto a vari stimoli, come se disponessero di un sistema nervoso simile a quello degli animali. Egli ha quindi trovato un parallelismo tra i tessuti animali e vegetali.

I suoi esperimenti hanno dimostrato che le piante crescono più velocemente ascoltando musica piacevole e la loro crescita è ritardata in presenza di rumore o suoni pesanti.

Il suo maggiore contributo nel campo della biofisica è stata la dimostrazione della natura elettrica della conduzione di stimoli diversi nelle piante (ad esempio, le ferite, agenti chimici), che in precedenza erano ritenuti di natura chimica. Tali affermazioni sono state successivamente dimostrate sperimentalmente da al Wildon et al. (Nature, 1992, 360, 62-65).

E 'stato anche il primo a studiare l'azione delle microonde nei tessuti delle piante e cambiamenti corrispondenti al potenziale di membrana delle cellule. Ha studiato il meccanismo degli effetti stagionali sulle piante, l'effetto degli inibitori chimici sulle piante stimoli, l'effetto della temperatura, ecc. Dall'analisi della variazione del potenziale di membrana delle cellule delle piante in diverse circostanze, ha dedotto l'affermazione che le piante possono"sentire il dolore, capire l'affetto".



Una interessante pagina dedicata all'argomento.



Il libro può essere integralmente letto in inglese collegandosi a questo indirizzo:
http://www.rexresearch.com/bose/bose.htm 



Link diretto al libro.

Nessun commento:

Posta un commento