.Nisargadatta Maharaj. La meraviglia è l'alba della sapienza

L’appercezione in cui tutto sorge, è questa la realtà. Un’appercezione pura e chiara, quella che chiamano l’occhio di Dio.Karl Renz

« La persona non- risvegliata vive nel suo mondo, la persona risvegliata vive nel mondo. » Andrew Cohen

Finché immagino "come dovrei essere", continuerò ad essere quello che sono ora.U.G.Krishnamurti

"Non troverai mai la verità se non sei disposto ad accettare anche ciò che non ti aspetti." Eraclito

Chi è pronto a dar via le proprie libertà fondamentali per comprarsi briciole di temporanea sicurezza non merita né la libertà né la sicurezzaBenjamin Franklin

In televisione non c'è la pubblicità, il mezzo televisivo è "solo" pubblicità.Dioniso 777


mercoledì 19 febbraio 2014

Un po esagerato,ma condivisibile

GRILLO OGGI HA INSEGNATO AGLI ITALIANI CHE COSA E' LA DIGNITA'. Temevo che alla consultazione facesse parlare Renzi, che sarebbe apparso dominante, mentre per fortuna ha mantenuto il controllo del dialogo facendo apparire Renzi il bambino che è, capace solo di cercare di recitare il discorsetto di due minuti preparatogli dagli spin doctor. Ma per fortuna Beppe non glielo ha fatto fare. Non si poteva abbassare a subire le balle di Renzi, non lui. Renzi sarebbe stato riconosciuto implicitamente da lui come autorità di fronte a tutti (e i TG avrebbero mandato solo il pezzo di lui che ascolta rispettoso davanti a Renzi che pontifica, ripetendolo a ciclo continuo). Ma tanto quei 5 minuti nella saletta con Renzi non se li ricorderà nessuno, perchè poi Grillo è andato ai microfoni della conferenza stampa ed ha fatto la storia. HA FATTO UN DISCORSO EPOCALE.
http://www.youtube.com/watch?v=Jzk8CHDtBt4
 Gliele ha cantate a tutti con tale intelligenza e dignità, e con una tale autorità morale, che persino i giornalisti li davanti hanno cominciato a vergognarsi di se stessi. Persino Renzi quando è arrivato al microfono tremava e balbettava e sembrava stesse al funerale del suo governo fantoccio. Ha provato a dire delle battutine su Grillo, ma non ha fatto ridere nessuno. D'altronde con Grillo siamo di fronte ad un gigante della storia, un titano capace da solo di reggere lo scontro con tutto il sistema marcio, mentre Renzi è una figura che letteralmente al suo confronto sparisce, un bamboccio insignificante che tra qualche anno nessuno ricorderà neppure, sostituito da qualche altro brufoloso e sorridente pupazzo dei poteri forti.
il video http://www.youtube.com/watch?v=01-CrjhklEI

Nessun commento:

Posta un commento