.Nisargadatta Maharaj. La meraviglia è l'alba della sapienza

L’appercezione in cui tutto sorge, è questa la realtà. Un’appercezione pura e chiara, quella che chiamano l’occhio di Dio.Karl Renz

« La persona non- risvegliata vive nel suo mondo, la persona risvegliata vive nel mondo. » Andrew Cohen

Finché immagino "come dovrei essere", continuerò ad essere quello che sono ora.U.G.Krishnamurti

"Non troverai mai la verità se non sei disposto ad accettare anche ciò che non ti aspetti." Eraclito

Chi è pronto a dar via le proprie libertà fondamentali per comprarsi briciole di temporanea sicurezza non merita né la libertà né la sicurezzaBenjamin Franklin

In televisione non c'è la pubblicità, il mezzo televisivo è "solo" pubblicità.Dioniso 777


giovedì 6 marzo 2014

Descolarizzare la societa

Il potere delle multinazionali,hanno a mio parere origine dall"indottrinamento scolastico.
https://www.youtube.com/watch?v=VMm20x0kWC4
Leggere questo libro, di Ivan Illich
 http://www.comedonchisciotte.org/download/education/Descolarizzare.pdf
può far comprendere,come ci fanno diventare polli d"allevamento.
Ecco l"inizio.

Molti studenti, specie se poveri, sanno per istinto che cosa fa per loro la scuola: gli insegna a
confondere processo e sostanza. Una volta confusi questi due momenti, acquista validità una
nuova logica: quanto maggiore è l'applicazione, tanto migliori sono i risultati; in altre parole,
l'escalation porta al successo. In questo modo si «scolarizza» l'allievo a confondere
insegnamento e apprendimento, promozione e istruzione, diploma e competenza, facilità di
parola e capacità di dire qualcosa di nuovo. Si «scolarizza» la sua immaginazione ad accettare
il servizio al posto del valore. Le cure mediche vengono scambiate per protezione della salute,
le attività assistenziali per miglioramento della vita comunitaria, la protezione della polizia per
sicurezza personale, l'equilibrio militare per sicurezza nazionale, la corsa al successo per lavoro
produttivo. Salute, apprendimento, dignità, indipendenza e,creatività si identificano, o quasi,
con la prestazione delle istituzioni che si dicono al servizio di questi fini, e si fa credere che per
migliorare la salute, l'apprendimento ecc. sia sufficiente stanziare somme maggiori per la
gestione degli ospedali, delle scuole e degli altri enti in questione.
In questo libro mostrerò che l'istituzionalizzazione
dei valori conduce inevitabilmente all'inquinamento fisico, alla polarizzazione sociale e
all'impotenza psicologica: tre dimensioni di un processo di degradazione globale e di
aggiornata miseria. Spiegherò come questo processo di degradazione si acceleri quando
bisogni non materiali si trasformano in richieste di prodotti, quando la salute, l'istruzione, la
mobilità personale, il benessere o l'equilibrio psicologico sono visti soltanto come risultati di
servizi o di «trattamenti». Lo faccio perchè credo che le attuali ricerche sul futuro tendano in
genere ad auspicare una sempre maggiore istituzionalizzazione dei valori, e diventa di
conseguenza necessario precisare le condizioni grazie alle quali possa avvenire esattamente il
contrario. Abbiamo bisogno di ricerche su come servirci della tecnologia per creare istituzioni
che permettano un'interazione personale creativa e autonoma e per far emergere valori che i
tecnocrati non siano sostanzialmente in grado di controllare. Ci servono insomma ricerche in
direzione contraria a quella della futurologia attuale.

Nessun commento:

Posta un commento