.Nisargadatta Maharaj. La meraviglia è l'alba della sapienza

L’appercezione in cui tutto sorge, è questa la realtà. Un’appercezione pura e chiara, quella che chiamano l’occhio di Dio.Karl Renz

« La persona non- risvegliata vive nel suo mondo, la persona risvegliata vive nel mondo. » Andrew Cohen

Finché immagino "come dovrei essere", continuerò ad essere quello che sono ora.U.G.Krishnamurti

"Non troverai mai la verità se non sei disposto ad accettare anche ciò che non ti aspetti." Eraclito

Chi è pronto a dar via le proprie libertà fondamentali per comprarsi briciole di temporanea sicurezza non merita né la libertà né la sicurezzaBenjamin Franklin

In televisione non c'è la pubblicità, il mezzo televisivo è "solo" pubblicità.Dioniso 777


domenica 1 aprile 2012

Il vangelo esseno della pace

Ringrazio l’Editore Manca per avermi cortesemente permesso di pubblicare brani di un interessantissimo manoscritto aramaico del III secolo ("Il Vangelo Esseno della Pace", trad. da Edmond Bordoeaux Szekely, Michele Manca Editore, Genova 1982), l’originale è conservato negli archivi vaticani (documenti degli archivi reali degli Asburgo-Austria).
Questo testo era utilizzato dagli Esseni, giudeo-cristiani iniziati. - pare sia stato dettato e/o osservato ed insegnato da Gesu' il Nazareno ai suoi discepoli e sia giunto a fino a noi divulgato dagli iniziati nei vari secoli, oggi  pare sia "rinchiuso" negli archivi della Biblioteca Vaticana.
Questo antico manoscritto costituisce un vero e proprio trattato di Medicina Naturale (Argilla e fanghi, idro e balneoterapia, ecc.). Insegnamenti antichissimi e nello stesso tempo, attualissimi per l'uomo di oggi:

"Ed ecco che molti malati e storpi vennero a Gesù e gli chiesero:"Se tu conosci tutte le cose, dicci, perché noi soffriamo di questi atroci tormenti ? Perché non siamo noi sani come gli altri uomini ? Maestro, guariscici, affinché anche noi possiamo diventare forti e non dobbiamo soffrire ancora nella nostra sventura. Noi sappiamo che tu hai il potere di guarire ogni sorta di malattia. Liberaci da Satana e da tutte le grandi sue afflizioni. Maestro, abbi compassione di noi".
"Gesù rispose: "Felici voi che siete affamati di verità, perché io vi sfamerò con il pane della sapienza. Felici voi che bussate, perché io vi aprirò la porta della vita.
Felici voi che allontanate il potere di Satana, perché io vi condurrò nel regno degli angeli di nostra Madre, dove il potere di Satana non può entrare".
"...Il sangue che scorre in noi è nato dal sangue della nostra Madre Terra. Il suo sangue scende dalle nuvole; scaturisce dal grembo della terra; mormora nei ruscelli delle montagne; fluisce ampio nei fiumi delle pianure; s'addormenta nei laghi; si infuria possente nei mari in tempesta. L'aria che noi respiriamo è nata dal respiro della nostra Madre Terra. Il suo respiro nell'alto dei cieli è azzurro; freme sulle cime delle montagne; sussurra tra le foglie della foresta; ondeggia sopra i campi di grano; riposa in fondo alle vallate; brucia torrido nel deserto.
"La solidità delle nostre ossa nasce dalle ossa della nostra Madre Terra, dalle rocce e dalle pietre che stanno nude di fronte al cielo sulle cime delle montagne; sono come giganti che giacciono addormentati lungo i pendii delle montagne, come idoli posti nel deserto e nascosti nelle profondità della terra. La morbidezza della nostra carne nasce dalla carne della nostra Madre Terra; questa carne che si colora di giallo e di rosso nei frutti degli alberi e ci nutre dai solchi dei campi.
"I nostri visceri nascono dai visceri della nostra Madre Terra e sono nascosti ai nostri occhi come i sentieri invisibili della terra.
La luce dei nostri occhi, l'udito dei nostri orecchi sono nati dai colori e dai suoni della nostra Madre Terra, che ci avvolge come le onde del mare avvolgono i pesci e l'aria turbinante avvolge gli uccelli. In verità vi dico, l'Uomo è il Figlio della Madre Terra e da lei il Figlio dell'Uomo riceve l'intero suo corpo anche se il corpo del neonato nasce dal seno di sua madre.
In verità vi dico, voi siete uno con la Madre Terra; "lei è in voi e voi siete in lei. Da lei voi siete nati, in lei vivrete e a lei ritornerete di nuovo. Osservate dunque le sue leggi, perché nessuno può vivere a lungo, né essere felice se non onora la sua Madre Terra e rispetta le sue leggi. Poiché il vostro respiro è il suo respiro; il vostro sangue è il suo sangue; le vostre ossa sono le sue ossa; la vostra carne è la sua carne; i vostri visceri sono i suoi visceri; i vostri occhi e i vostri orecchi sono i suoi occhi e i suoi orecchi.
"In verità vi dico, se voi mancherete di rispettare una sola di queste sue leggi e danneggerete un solo membro del vostro corpo, voi sarete completamente perduti nelle vostre penose malattie e ci saranno pianti e stridore di denti. Io vi dico, se voi non seguite le leggi della vostra Madre Terra voi non potrete in alcun modo sfuggire alla morte. E colui che si atterrà alle leggi di sua Madre, sua Madre non lo abbandonerà. Essa gli guarirà tutte le sue ferite e non si ammalerà mai; gli darà lunga vita e lo proteggerà contro tutte le afflizioni; dal fuoco, dall'acqua e dal morso dei serpenti velenosi...".
"E Gesù rispose: "Non cercate le leggi nelle vostre scritture, perché la legge è vita, mentre le scritture sono morte. In verità vi dico, Mosè non ha ricevuto da Dio le leggi scritte, ma dalla Sua viva voce.
La legge è parola vivente del Dio vivo ai vivi profeti per gli uomini vivi. La legge è scritta in tutto ciò che è vita. Voi la trovate nell'erba, tra gli alberi, nel fiume, sulle montagne, tra gli uccelli che volano nel cielo, tra i pesci che nuotano nel mare; ma cercatela soprattutto in voi stessi.
"... Ritiratevi in solitudine e digiunate da soli e non mostrate ad altri il vostro digiuno. (...) Cercate l'aria pura della foresta e dei campi e lì troverete l'angelo dell'aria. Toglietevi le scarpe, alleggeritevi dei vostri abiti e lasciate che l'angelo dell'aria abbracci tutto il vostro corpo. Poi respirate a lungo e profondamente, affinché l'angelo dell'aria possa entrare in voi.
In verità vi dico, l'angelo dell'aria allontanerà dal vostro corpo tutte le impurità che lo contaminano esternamente e internamente.
"In tal modo tutte le cose impure e maleodoranti risaliranno in superficie e usciranno da voi, come il fumo del fuoco si alza in alto in spire e si perde nell'oceano del cielo. (...)
Dopo l'angelo dell'aria, cercate l'angelo dell'acqua. Toglietevi le scarpe e gli abiti e lasciate che l'angelo dell'acqua abbracci tutto il vostro corpo. Gettatevi completamente nelle sue accoglienti braccia e così come muovete con il vostro respiro l'aria, così muovete anche l'acqua con il vostro corpo. In verità vi dico, l'angelo dell'acqua allontanerà dal vostro corpo tutte le impurità che lo contaminano esternamente e internamente.
"E tutto ciò che era impuro e maleodorante si allontanerà da voi, come le impurità degli abiti lavati nell'acqua si allontanano e si perdono nella corrente del fiume. In verità vi dico, santo è l'angelo dell'acqua che purifica tutto ciò che è impuro e rende in odore soave ogni cosa maleodorante. (...) E se dopo di ciò rimanesse in voi traccia dei vostri passati peccati e impurità, cercate l'angelo della luce del sole.
Toglietevi le scarpe e gli indumenti e lasciate che l'angelo del sole abbracci tutto il vostro corpo.
"Poi respirate a lungo e profondamente in modo che l'angelo del sole possa entrare in voi e allontanare dal vostro corpo tutte le maleodoranti e impure cose che lo contaminavano all'esterno e all'interno. E tutte le impure e maleodoranti cose usciranno da voi, come l'oscurità della notte svanisce davanti allo splendore del sole nascente. Poiché, in verità vi dico, santo è l'angelo della luce del sole che purifica tutte le impurità e rende in odore gradevole tutto ciò che è maleodorante.
"... Gli angeli dell'aria e dell'acqua e della luce del sole sono fratelli. Essi sono dati al Figlio dell'Uomo affinché lo servano e lui possa andare sempre dall'uno all'altro.
Santo è il loro abbraccio. Essi sono figli indivisibili della Madre Terra, perciò non separate ciò che la terra e il cielo hanno unito. Lasciate che questi tre angeli fratelli vi abbraccino ogni giorno e dimorino con voi per tutto il tempo del vostro digiuno. Poiché, in verità vi dico, il potere dei demoni, tutti i peccati e le impurità, fuggiranno in fretta dal corpo che è protetto da questi tre angeli.
"Allo stesso modo in cui i ladri fuggono da una dimora abbandonata all'arrivo del padrone di casa, uno dalla porta, uno dalla finestra e il terzo dal tetto, ognuno fuggendo da dove si trova e dove può; così fuggiranno dal vostro corpo tutti i demoni del male, tutti i peccati passati e tutte le impurità e le malattie che contaminavano il tempio del vostro corpo. (...)".
...E c'erano molti malati tra loro, tormentati da dolori atroci; non potendo più reggersi sulle gambe, a fatica si trascinarono ai piedi di Gesù e gli dissero: "Maestro noi siamo tormentati atrocemente dal dolore; dicci quello che dobbiamo fare".
"Mostrarono a Gesù i loro piedi deformi e dissero: "Né l'angelo dell'aria, né quello dell'acqua, né quello dei raggi del sole hanno alleviato le nostre pene... ".
"In verità vi dico, le vostre ossa saranno risanate. Non scoraggiatevi, ma cercate per curarvi il guaritore delle ossa, l'angelo della terra. Perché da lì furono prese le vostre ossa e lì ritorneranno ". Egli indicò con la mano il punto dove l'acqua corrente e il calore del sole avevano ammorbidito in fango argilloso la terra lungo le sponde dell'acqua.
"Affondate i vostri piedi nel fango in modo che l'abbraccio dell'angelo della terra possa tirare fuori dalle vostre ossa tutte le impurità e tutte le malattie.
"E voi vedrete Satana e le vostre pene fuggire dall'abbraccio dell'angelo della terra.
Le nodosità delle vostre ossa spariranno ed esse si raddrizzeranno e tutte le vostre pene spariranno (...) Andate e non peccate più, affinché non vediate più malattia.
E lasciate che gli angeli guaritori divengano i vostri guardiani". Ma loro gli risposero: "Dove dovremmo andare, Maestro, perché con te sono le parole della vita eterna. Dicci, quali sono i peccati che noi dobbiamo rifuggire per non vedere più malattia?".
"Gesù rispose: "Sia secondo la vostra fede", e si sedette in mezzo a loro e disse: "
Fu detto a coloro che vissero nei tempi antichi, - Onora il tuo Padre celeste e la tua Madre Terra e rispetta i loro comandamenti affinché i tuoi giorni siano lunghi sulla terra -.
E subito dopo fu dato questo comandamento, - Tu non ucciderai - perché la vita è data a tutti da Dio e ciò che Dio ha dato, l'uomo non può togliere. In verità vi dico, da una sola Madre proviene tutto ciò che vive sulla terra. Pertanto colui che uccide, uccide suo fratello.
"E da lui la Madre Terra si allontanerà e lo priverà del suo seno vivificante. I suoi angeli si allontaneranno da lui e Satana prenderà dimora nel suo corpo. E la carne degli animali uccisi diventerà nel suo corpo la sua stessa tomba. Perché, in verità vi dico, colui che uccide, uccide se stesso, e chiunque mangia carne di animali uccisi, mangia il corpo della morte.
Poiché nel suo sangue ogni goccia del loro sangue si trasforma in veleno; nel suo respiro il loro respiro volge in fetore; nella sua carne la loro carne in putredine; nelle sue ossa le loro ossa si trasformano in gesso; nei suoi visceri i loro visceri in disfacimento; nei suoi occhi i loro occhi in scaglie; nei suoi orecchi i loro orecchi in secrezioni cerose.
"E la loro morte diventerà la sua morte. ...Non uccidete, né mangiate la carne delle vostre innocenti prede, se non volete diventare schiavi di Satana. Poiché quello è il sentiero della sofferenza e conduce alla morte. Ma seguite la volontà di Dio, affinché i suoi angeli possano servirvi sulla via della vita.
Obbedite dunque alle parole di Dio: - Ecco, Io vi ho dato ogni erba che reca seme che sulla superficie di tutta la terra e ogni albero in cui c'è il frutto di un albero che produce semi: sarà il vostro nutrimento.
"E ad ogni animale sulla terra, ad ogni uccello nell'aria e ad ogni cosa che striscia sulla terra, dove c'è alito di vita, io dò ogni erba verde per nutrimento. Anche il latte di tutto ciò che si muove e che vive sulla terra sarà nutrimento per voi; e come io ho dato l'erba verde a loro, così io a voi do il loro latte. Ma la carne e il sangue che la fa vivere, voi non mangerete. E, certamente, Io vi chiederò il vostro sangue sgorgante, il vostro sangue, dimora della vostra anima; Io vi chiederò conto di tutti gli animali uccisi e delle anime di tutti gli uomini uccisi.
"Perché Io, il Signore vostro Iddio sono un Dio forte e geloso che punisce l'iniquità dei padri sui figli fino alla terza e quarta generazione di quelli che mi hanno odiato; e mostrerò misericordia a coloro che mi avranno amato e avranno rispettato i miei comandamenti -. Ama il Signore Dio tuo con tutto il tuo cuore e con tutta l'anima e con tutte le tue forze: questo è il primo e il più grande dei comandamenti. E il secondo è simile al primo: Ama il tuo prossimo come te stesso. Non ci sono comandamenti più grandi di questi".
"E dopo queste parole tutti rimasero in silenzio, tranne uno, che disse: "Cosa devo fare, Maestro, se vedo un animale feroce dilaniare mio fratello nella foresta ?
Lascerò che mio fratello perisca oppure ucciderò l'animale feroce? Non trasgredirò così la legge?". E Gesù rispose: "... non trasgredite le leggi se uccidete l'animale feroce per salvare la vita di vostro fratello. Perché, in verità vi dico, l'uomo è più dell'animale.
Ma colui che uccide un animale senza motivo, poiché l'animale non lo attacca, per il piacere di uccidere, o per la sua carne, o per la sua pelle, o ancora per le sue zanne, malvagio è ciò che fa perché trasforma se stesso in animale feroce.
"E perciò anche la sua fine sarà la fine degli animali feroci". 
E Gesù continuò: "... Io vi dico: non uccidete né uomini, né animali, né il cibo che va nella vostra bocca. Perché se voi vi nutrite di cibi vivi questi vi vivificheranno, ma se voi uccidete il vostro cibo, il cibo morto vi ucciderà. Perché la vita viene dalla vita e dalla morte viene sempre la morte. Perché tutto ciò che uccide il vostro cibo, uccide anche il vostro corpo. E tutto ciò che uccide i vostri corpi, uccide anche le vostre anime. E i vostri corpi diventano ciò che voi mangiate, come le vostre anime diventano ciò che pensate..."".  
vedi:  Fondamenti della Medicina Naturale  +  Cure naturali +
ANI+MA SI o NO ?

Nessun commento:

Posta un commento