.Nisargadatta Maharaj. La meraviglia è l'alba della sapienza

L’appercezione in cui tutto sorge, è questa la realtà. Un’appercezione pura e chiara, quella che chiamano l’occhio di Dio.Karl Renz

« La persona non- risvegliata vive nel suo mondo, la persona risvegliata vive nel mondo. » Andrew Cohen

Finché immagino "come dovrei essere", continuerò ad essere quello che sono ora.U.G.Krishnamurti

"Non troverai mai la verità se non sei disposto ad accettare anche ciò che non ti aspetti." Eraclito

Chi è pronto a dar via le proprie libertà fondamentali per comprarsi briciole di temporanea sicurezza non merita né la libertà né la sicurezzaBenjamin Franklin

In televisione non c'è la pubblicità, il mezzo televisivo è "solo" pubblicità.Dioniso 777


lunedì 27 febbraio 2012

Sonniferi la PAURA

La paura ,colei che addormenta più di tutti la coscienza.Ultimo post sui metodi per addormentare la coscienza
I pensieri di paura poi,qui non tutti probabilmente riusciranno a seguirmi,creeranno la violenza,parlo con una metafora,non la faccio lunga,perche certe cose non sono dimostrabili anche se per me sono verissime.Se si incontra un cane,non addomesticato,e si ha paura dello stesso,non c"è scampo si sarà assaliti,la nostra paura agira come un magnete,ed attirera l"evento,i nostri pensieri creano la realta,e chi è ossessionato dalla paura dei diversi,state sicuri che presto o tardi saranno assaliti dagli stessi diversi.Ma non è il diverso che assale voi, siete voi che  lo permettete,voi attirerete il diverso,in quanto la realta di ognuno è frutto dei pensieri predominanti,ed avere sempre pensieri di paura ,FARA INESORABILMENTE TRAMUTARE IN REALTA LA PAURA.

domenica 26 febbraio 2012

Commento al libro.Il grande sigillo di Tilopa.Cap.4 Fine

Concludo con questo spezzone ,che per me è il più significativo.

Non fare nulla col corpo, rilassati;
chiudi stretta la bocca e resta in silenzio;
vuota la mente e non pensare a nulla,
Come un bambù cavo, lascia che il tuo corpo riposi a suo agio,
Senza dire né prendere, metti a riposo la mente,
Mahamudra è come una mente che non si attacca a nulla,
Praticando in questo modo, col tempo raggiungerai la Buddhità.

sabato 25 febbraio 2012

Commento al libro.Il grande sigillo di Tilopa.Cap 10

La comprensione suprema
trascende questo e quello
La conoscenza è sempre comprensione di questo o quello,è conoscenza della dualita,mentre la comprensione è la totalita.

venerdì 24 febbraio 2012

Commento al libro.Il grande sigillo di Tilopa Cap.9

Non bisogna dare ne prendere
ma restare naturali
Un essere umano accumula,e questo accumulare le cose e pensieri, lo appesantisce,non si è più naturali,si ha un fardello.Chi ha è appesantito ,chi non ha è obbligato a rubare,ma in natura,nella vera natura tutto è disponibile ,e senza padroni.

giovedì 23 febbraio 2012

LIBERI

Se voi uomini bianchi non foste mai arrivati,
questo paese sarebbe ancora com'era un tempo.
Tutto avrebbe conservato la purezza originaria.
Voi l'avete definito 'selvaggio', ma in realtà non lo era.
Era libero.
Gli animali non sono selvaggi; sono solamente liberi.
Anche noi lo eravamo prima del vostro arrivo.
Voi ci avete trattati come selvaggi,
ci avete chiamati barbari, incivili.
Ma noi, eravamo solo liberi!

(Capo Leon Shenandoah, Onondaga)


mercoledì 22 febbraio 2012

Commento al libro.Il grande sigillo,di Tilopa.Cap.8

Taglia le radici di un albero,e le foglie appassiscono;
taglia la radice della mente e il Samsara cade
Tagliando la radice della mente,il mondo intero si trasforma,sei ancora nel mondo ma sei diverso,hai trasceso lo stesso.

martedì 21 febbraio 2012

Commento al libro. Il grande sigillo di tilopa.cap 7

Trascendere la dualita è il punto di vista regale
domare le distrazioni è la pratica regale
Trascendere bellissima parola,cioe comprendere l"unita della vita,ma questo è possibile soltando osservandola e osservando se stessi,grazie al semplice osservare ce ne renderemo conto,talmente ovvia la cosa per chi osserva,molto difficile da comprendere per chi ci pensa su.

domenica 19 febbraio 2012

Da www.subud.it

Che cos'è Subud
Un breve discorso del fondatore di Subud: Bapak Muhammad Subuh Sumohadiwidjojo [1901-1987].
 
Signore e Signori,
Subud è un'abbreviazione dei termini sanscriti Susila, Budhi e Dharma; non è una nuova religione, né una setta di qualche religione, né un insegnamento, è soltanto il simbolo della possibilità che ha l'umanità di seguire il giusto modo di vivere.
Susila, significa essere in grado di vivere come veri esseri umani, in accordo con la Volontà divina;
Budhi, vuol dire che in ogni creazione, in ogni creatura di Dio, compreso l'essere umano, vi è un Potere Divino che agisce dentro e fuori di lei;
Dharma, è la possibilità per ogni creatura, incluso l'essere umano, di sottomettersi completamente alla Volontà di Dio, quindi l'uomo, essendo una Sua creatura, deve sottomettersi alla Volontà del Suo creatore.

Commento al libro .Il grande sigillo di Tilopa,cap.6

Questo libricino,l"ho preso dal libro di Osho,Tantra la comprensione suprema,per questo motivo lo nomino.

Nel fuoco di mahamudra sono consumati tutti i peccati
in mahamudra si è liberati
dalla prigione di questo mondo.

Bisogna spiegare mahamudra,in poche parole l"estasi naturale,un rapporto orgastico con il tutto,per raggiungerlo Osho consiglia il Latihan


sabato 18 febbraio 2012

Un simpaticone americano.Bill Hicks

A volte i comici ne sanno molto più di grandi autorita,questo qui è un vero saggio.

 Fantastica questa serie,cioè il primo video,il secondo invece,dico solo non lasciatevelo sfuggire.
Il terzo potete fare a meno di vederlo ho messo lo scritto.


Il mondo è come un giro di giostra in un parco di divertimenti, e quando decidi di entrarvi, tu pensi che sia reale, perché è potente come le nostre menti. E il giro ci porta su e giù, un giro e ancora un giro, tra eccitazione e brividi, colori fantastici e vivaci e tutto è ad alto volume. È un gran divertimento, per un po’. Alcuni sono sulla giostra da tanto e iniziano a chiedersi: “È tutto vero? O è solo un giro?”. E altri hanno finito per ricordare, e sono tornati a noi e ci dicono: “Non preoccupatevi, perché è solo un giro”. E noi li uccidiamo. Fatelo tacere! Abbiamo investito tanto in questa corsa! Fatelo stare zitto! Guardate le mie rughe per le troppe preoccupazioni; guardate il mio grosso conto in banca e la mia famìglia.Tutto questo deve essere vero”. È solo un giro di giostra. Ma finiamo per uccidere coloro che provano a dircelo e facciamo uscire il demone che è in noi. Ma non importa perché… è solo un giro, e possiamo cambiare tutte le volte che vogliamo. È solo una scelta. Nessuno sforzo, nessuna preoccupazione. Nessuna fatica. Nessun risparmio e soldi. E solo una scelta, proprio adesso, tra paura e amore. Gli occhi della paura vogliono che tu metta grandi chiavistelli alle porte, che compri pistole più potenti, ti chiuda dentro. Gli occhi dell’amore, invece, ci vedono tutti come fossimo uno solo. Qui sta quello che noi possiamo fare per cambiare il mondo, proprio adesso, in un giro migliore. Prendete tutti i soldi che spendiamo in armamenti e difesa ogni anno e, invece, spendiamoli in nutrimento, abiti e istruzione per i poveri del mondo, ci sarebbero soldi a sufficienza – e nessun uomo sarebbe escluso – … e potremo esplorare lo spazio insieme,all’interno e all’esterno… in pace.

venerdì 17 febbraio 2012

Commento al libro Il grande sigillo di Tilopa,parte 5







La quarta parte la mettero alla fine.

Questo capitolo probabilmente il migliore dell"intero libro.

La pratica di mantra e paramita
la conoscenza dei sutra e dei precetti
gli insegnamenti delle scuole e delle scritture
non valgono a produrre la consapevolezza della verita innata

mercoledì 15 febbraio 2012

La teoria della centesima scimmia

La scimmia giapponese Macaca fuscata (o macaco dalla faccia rossa), è stata osservata allo stato selvaggio per un periodo di oltre 30 anni. Nel 1952, sull'isola di Koshima, alcuni scienziati davano da mangiare alle scimmie delle patate dolci sepolte nella sabbia. Alle scimmie piaceva il gusto delle patate dolci, ma trovavano la sabbia assai sgradevole. Un giorno una femmina di 18 mesi chiamata Imo scoprì che era in grado di risolvere il problema lavando le patate in un ruscello vicino. In seguito insegnò questo trucco a sua madre. Anche i suoi compagni di gioco impararono a lavare le patate e lo insegnarono anche alle loro madri. Questa innovazione culturale fu gradualmente accolta dalle varie scimmie mentre gli scienziati le tenevano sotto osservazione.

Tra il 1952 e il 1958 tutte le scimmie giovani impararono a lavare le patate dolci per renderle più appetitose. Solamente gli adulti che imitarono i loro figli appresero questo miglioramento sociale, gli altri continuarono a mangiare le patate sporche di sabbia. Poi accadde qualcosa di veramente notevole. Possiamo dire che nell'autunno del 1958 vi era un certo numero di scimmie sull'isola di Koshima che aveva imparato a lavare le patate, non si conosce il numero esatto. Supponiamo che un dato giorno, quando il sole sorse all'orizzonte, le scimmie che avevano imparato a lavare le loro patate fossero 99. Supponiamo inoltre che proprio quella mattina, la centesima scimmia imparò a lavare patate. A quel punto accadde una cosa molto interessante! Alla sera di quel giorno praticamente tutte le scimmie sull'isola avevano preso l'abitudine di lavare le patate dolci prima di mangiarle.

Commento al libro Il grande sigillo di Tilopa 3 parte

L’oscurità dei secoli
non può velare lo splendore del sole;
le lunghe ere del samsara [il ciclo delle nascite, morti e rinascite]
non possono nascondere la chiara luce della Mente.

Puoi averne combinate di tutti i colori,ma la tua natura reale ,non è mai stata intaccata,dalle tue stupidaggini.Puro eri e puro rimarrai per l"eternita.

 Benché ci si serva di parole per spiegare il Vuoto
il Vuoto in quanto tale è inesprimibile.
Benché si dica che “la Mente è una luce brillante”,
essa è al di là di ogni parola e simbolo.
Benché la sua essenza sia il Vuoto,
essa abbraccia e contiene ogni cosa

Il Vuoto ,è l"ignoto è Dio,e per tua fortuna mai potrai comprenderlo,la tua Mente puo soltanto illuminare una piccolissima parte di questo ignoto.Questa Mente è ovunque ,quando diventi completamente Vuoto,comprendi che tutto è pieno di LEI.


martedì 14 febbraio 2012

Commento al libro .Il grande sigillo di TILOPA,parte 2

Se, guardando nello spazio, non si vede nulla,
e se, allora, con la mente si osserva la mente,
si distrugge ogni distinzione
e si raggiunge la Buddhità.

lunedì 13 febbraio 2012

Commento al libro Il grande sigillo di Tilopa 1 Parte

Mahamudra è aldila di ogni parola e simbolo.
Ma per te Naropa,fervente e leale
questo va detto.
Mahamudra è l"esperienza del nulla,tu non esisti,e se non esisti chi puo soffrire.

Cio che è assolutamente invisibile deve essere reso visibile al discepolo,molto più importante è il discepolo,il maestro se il discepolo non ha fiducia in lui,è un comune essere umano,e non puo provocare la trasformazione.Il tantra è facilissimo,ma i nostri condizionamenti odierni,lo ha reso difficilissimo.Bisogna essere naturali sapersi abbandonare,ma i piu hanno delle immense corazze,che impediscono la naturalezza.Parlare alle masse abbassa il livello medio del discorso,parlare direttamente ad una persona,permette di parlare solo per lei,ed un maestro vede quali sono i blocchi che impediscono a quella persona di fiorire.
Il vuoto non ha bisogno di supporto

domenica 12 febbraio 2012

Sonniferi,il denaro,del 1 febbraio 2010,ma attualissimo

Champasak Laos, sito Unesco gennaio 2005,ancora non conoscevo internet.Entro in una sgangaratissima banca,devo cambiare 50 dollari,mi dovrebbero bastare per 3 giorni.Il commesso mi da per la mia unica moneta,un sacco nero pieno di soldi,per farci un idea come se avessi comprato un panettone.
Facile viaggiare nel sudest asiatico troppo facile,basta avere qualche dollaro o euro,e si fa i nababbi.Che potere il denaro,ma cosa c"è dietro al denaro,non è facile comprenderlo,solo da poco più di un anno so qualcosa del SIGNORAGGIO BANCARIO.
Sembra difficile l"argomento,ma tutte le cose alla fine sembrano complesse,se vai alla radice è tutto molto semplice

sabato 11 febbraio 2012

Sonniferi,il credere

Chi scrive è un ex credente,credevo nell"ateismo,finche l"incontro con il mistero dell"esistenza,mi fece capire quale prigione fosse il mio credo,come tutti i credo.Comprendere i misteri dell"esistenza è impossibile se si è circondati da questa fortezza illusoria chiamata credo.

PERCHE SI CREDE?
Di sicuro non ci sono certezze,in quanto se ci fossero non si crederebbe ,si sarebbe sicuri.Allora perché non dire che tutto è possibile,invece di fabricare un illusorio credo?

PERCHE ILLUSORIO CREDO?
Osservando il mondo si notano tantissimi credo,ognuno è sicuro che il proprio sia quello giusto.Se fossero tutti giusti,ED IO PENSO CHE SIA COSI,(cioè TUTTI FALSI)sarebbe soltanto il CREDERE a fare la differenza,NON QUELLO CHE SI CREDE.ECCO PERCHE SONO ILLUSORI.
Il CREDERE tranquillizza,ma in modo superficiale,percio si ha bisogno di tante persone per rafforzarlo.Insomma il credo è la più potente DROGA,in quanto moltissime persone alterano la realta,con le proprie fantasie,soltanto perchè si e paurosi dell"IMMENSITA DELLA VITA.Cè bisogno di unita di vedute,si crea un mito(allucinazione credo) e ci si raduna intorno ad esso.Ma questo CREDO è ancora peggiore delle droghe,in quanto le stesse sono criminalizzate,mentre il CREDO é SUPERECLAMIZZATO,una propaganda ALLUCINATORIA che impedisce di osservare LA NUDA REALTA,il credo MODIFICA LA REALTA,che ha mio parere è di una SEMPLICITA CHIARISSIMA.La REALTA ha leggi chiare e non è frutto di fantasie.
Marx di sicuro non conosceva l"oppio,altrimenti avrebbe definito le religioni ,CAMOMILLA dei popoli,il POTERE ha bisogno di gente facilmente addormentabile,e qui in occidente facilmente MANIPOLABILE,per compiere le peggiori angherie(GUERRE) chi usa l"oppio non sa proprio che farsene della violenza.

venerdì 10 febbraio 2012

Saggezza indiana


Editto su roccia del re ASOKA 274 a.c
Non bisogna incensare solo il proprio Dharma(usanze, leggi proprie)
disprezzando e criticando il Dharma altrui,
ma bisogna vedere quel che c'e di buono in ogni Dharma
e apprezzarlo per questo. Cosi' facendo, infatti, si aiuta
il proprio Dharma a crescere e si rende un servizio
anche al Dharma degli altri.
Comportandosi nel modo opposto
si scava la tomba al proprio Dharma
e si danneggiano gli altri.
Chiunque esalti il proprio Dharma
e disprezzi gli altri,
lo fa certo per devozione al suo Dharma,
pensando "Voglio rendere onore al mio Dharma",
ma, al contrario, comportandosi cosi',
danneggia il proprio Dharma in modo ancor piu' grave.
Pertanto la concordia e' cosa buona:
siate tutti disposti ad ascoltare tutto
e siate aperti alle dottrine professate dagli altri.
(1) Ashokha, imperatore indiano (274 ca. - 237 a.C.) della dinastia Maurya, domino' su tutta l'India e fu in rapporto con i regni ellenistici. Fervente buddista, e tollerante verso le altre religioni, e' celebrato dalla tradizione come modello, mai uguagliato, di sovrano illuminato

giovedì 9 febbraio 2012

Aforisma febbraio 94 india

  272 CAMMINANDO PER BENARES
Qui a Benares sentendo il puzzo dei cadaveri
si capisce che non siamo diversi dagli altri animali
è la stessa carne,solo qualcosa dentro di noi è diverso.
Dio è dentro di noi basta solo farlo emergere
per far si che la terra diventi un paradiso.
Le religioni con i loro miseri dii
hanno affossato il paradiso in terra
le religioni non sono che immensi ego
ognuna con il proprio idolo.
Dio non vuole che il corpo soffra
vuole soltanto la fine delle sofferenze
ma anche i buddisti i religiosi che piu sento vicini
impongono al proprio corpo innaturali regole
con ciò non fanno altro che rafforzare i propri ego.
Dio vuole che godiamo di tutte le meraviglie del creato
utilizzando il nostro magico corpo
mentre stupidamente i religiosi pensano
che con la sofferenza raggiungeranno il regno di Dio.
Ecco la mia religione
Dio è dentro di me
mi dice facilmente cosa è giusto e cosa no
le grandi masse invece non ascoltano questa flebile voce
bensi gli urli del potere
hanno paura della solitudine
e si costruiscono il proprio ego
mendicando pensieri predominanti.

martedì 7 febbraio 2012

Tutti in prigione

Siamo tutti in prigione

di Edoardo Conte
L'illusione che attualmente avvolge l'umanità in una fitta nebbia nasconde alla moltitudine degli individui la visione dei muri e delle sbarre dell'enorme prigione in cui vive credendo di essere libera.
La prigione è il sistema socio-politico-economico-finanziario.
Le mura del carcere, le celle e le sbarre, sono fatti di consumismo, competizione, egoismo, sfruttamento, individualismo, in una parola: "materialismo".

Il 90% della popolazione mondiale è imprigionata fra quelle mura ed è tenuta in quella situazione di cattività dal 10% di individui che sono i carcerieri e che detengono l'85% della ricchezza del pianeta.

Sonniferi,la famiglia

L"uomo non puo possedere nulla ma solamente creare.
Invece tutta la nostra educazione,inculcataci dalla famiglia,non ci  porta che verso il possesso,il Mio è la causa principale,della non visione dell"UNITA DEL MONDO.
Gia da piccoli,invece di espanderci,con l"aiuto di più possibili educatori,veniamo rinchiusi in un piccolo tetto ed educati da due individui,che per lo più hanno grandissimi limiti,questi limiti ce li porteremo dietro per sempre.

domenica 5 febbraio 2012

Da il segreto più nascosto di David Icke

Magari qualcuno mi spiegasse ,che tutto cio,è una colossale balla,lo ringranzierei di cuore,per me questo qua sotto è più che veritiero.



Oggi gli iniziati e gli uomini della Elite controllano la politica, le banche, gli affari, i servizi segreti, la polizia, gli eserciti, l'istruzione e i media di tutto il mondo. Forse il più importante di questi settori, in termini di controllo, è quello delle banche. La creazione e la manipolazione del denaro.

Papalagi,la malattia del pensare

LA GRANDE SAGGEZZA DI UN CAPO SAMOANO,il papalagi è l"uomo bianco, in rete si trova facilmente il fantastico libro ,dal titolo PAPALAGI

Quando la parola «spirito» sale alle labbra del Papalagi, i suoi occhi si ingrandiscono, si fanno tondi e fissi; gonfia il petto, respira pesantemente e si stira come un guerriero che ha sconfitto il proprio nemico. Perché questo «spirito» è qualcosa di cui è particolarmente fiero. Qui non si tratta del grande, possente spirito che il missionario chiama «Dio», di cui tutti non siamo che miserevoli riflessi, ma del piccolo spirito, quello che appartiene all'uomo e fa i suoi pensieri.

sabato 4 febbraio 2012

Sonniferi,la complessita

Mia,mio,miei possessi,miei pensieri
Ovvio ,più che ovvio
quello che possediamo
non può che possederci.
Da questa ignoranza fondamentale
iniziamo inesorabilmente
ad allontanarci da noi stessi.
Viviamo per proteggere
le nostre cose,i nostri pensieri.
Più si possiede
e più la vita diventa complicata,
ma non solo
chi ha poco
ha una tremenda paura
di perdere anche quello.
Tutti gli illuminati
hanno dovuto abbandonare
i loro invisibili legami
per conoscere se stessi,
chi ha da difendere
le proprie cose
non puo che ingigantire
il proprio ego.
L"ego ,il paraocchi
che c"impedisce
di notare l"unita del tutto,
l"ego è complessita
mentre la realta
è semplice e ovvia.

venerdì 3 febbraio 2012

La morte,una semplice dormita

Il momento è propizio per parlarne ,la natura da queste parti,è al top del riposo,come la morte d"altronde,per chi ha vissuto intensamente,la morte è vista come un grande riposo.
Per Tutti i saggi gli ultimi anni della loro vita,altro non sono che un preparazione per il grande sonno,appunto la morte.
Ecco un meraviglioso spezzone del film Piccolo grande uomo,in cui un saggio pellirossa ,decide di andare a morire,il finale con sorpresa,ma il succo dell"insegnamento c"è tutto.
Accettare la morte,significa aver compreso la vita,attaccarsi ad un corpo ,un contenitore quasi distrutto,la follia di questi tempi.

giovedì 2 febbraio 2012

Nisargadatta Maharaj

Se devo dire chi è l"illuminato,che sento di più ,non ho dubbio alcuno,,,NISARGADATTA MAHARAJ.
Ecco alcuni dei suoi piu significativi discorsi,tratti da questo MAGICO libro disponibile in rete,,IO SONO QUELLO,indirizzo web,,,, http://franic.net/mistica/nm/maharaj.htm

mercoledì 1 febbraio 2012

Il grande sigillo TILOPA

     Dovessi salvare un libro,non esiterei sicuramente,sceglierei TANTRA LA COMPRENSIONE SUPREMA,libro di OSHO,che commenta il piccolo libro di TILOPA,,,IL GRANDE SIGILLO.
A questo libricino il cui testo quasi completo è qua sotto,dedichero almeno una diecina di post,per adesso eccolo qua,questo è stato il libro che più di tutti mi ha aperto gli occhi. 



    TILOPA IL GRANDE SIGILLO      MAHAMUDRA é l"orgasmo con il tutto

MAHAMUDRA è aldila di ogni parola o simbolo
Ma per te Naropa,fervente e reale
questo va detto;
Il Vuoto non ha bisogno di supporto;
MAHAMUDRA non poggia su nulla.